Skip to main content

Full text of "Il Paese - organo della Democrazia friulana n. 20 (1913)"

See other formats




... CHowedì 23. Gennaio 


| _———— 








Ungheria, Germania ago. pagando ali vilici del iuògo Li ZO 
(bitogta per prindete l'abtonamento n trimestre). Mandando 
sha Tirezione del Qornale, LZ, Sem, e Tilm. in proforalotie. 


‘a Un dumero separato cenl, 5, arretrato 








LA ROBA 


Da un penitenziario femminile 


{Nostra collaborazione) . 


T ohiromanti dicono chs tutta in 
nosira vila sia scrilla sulle mani, Ora 
ia «nostra vita» per loro, è una serie 
di fatti, che, volenli o nolenti, noi 
dobbiamo subire, è che a caratteri 
indelebili si sinmipano sulla nostra 
ORrza, 

Pare chs i pensieri, le intenzioni e 
la preogcupazioni non lascino iraccia 
di sosta, così che so per lunghi giorni 
e mesi, uno vagheggia il tradimento, 
Fomicidio o il furlo, nessutàa ombra 
resta del torvo ÎSavoro della menie; 
ma sé per caso o per volontà un 
mono utoelde o ruba, allora lx sua 
mano porterà fino alla tomba ta visi 
bile siigma del avo dellito. 

La fortuna dei chiromanii e degli 
fstrioni è iramonialta da uo pezzo, 
tuttavia una certa verità sigla in 
fondo a questa loro affermazioni. Il 
penstero delitivosc può accompagnare 
una coscienza flno alla moria sensa 
apostare nessuno atiorno a bò, menire 
«un allo compivic» implica il per 
turbamento immediato dell'ordine della 
vita, e questo fatto egige tale aforto 
individuale che ne restano segnate per 
soropre le lines dell'operatore. 

Ecco il perchè: visitando la cage di 
pena — nei iroviamo qualchecosa di 
attano in quei volti — uomini e donne 
— anche senza rivalare i caraltari 
classici dolla delinquenza, hanno un 
alcunchè di anortrale che colpigce 6 
turha l'osservatore. Invano essi chiu- 
dono le luci dell'anima 0 si foggiano 
un alibi, una discolps, o una irrespon- 
anbilttà ; invano passano gli anni a 
grava. su loro il rigore della legge, 
qualchecosa d'inafferrabila ma tatalo, 
toa visibile, permana eu loro ecvli 
IDAFCA con UnA sIgIa che mai più 
spariaca. 

ba 

Nei ainuosi recessi della grandi ciilà 
dove lutto, anche l'orrore st muta in 
incantesimo, ‘nelle viuzze solitarie 0 
nelle grandi piazze spasso incontrinmo 
delle donne siogolari, le cui abitudini 
sfuggono alle nostra indagini. Egge si 
muovono quasi sampre nelle ore del 
crepuscolo, circolano flagellata dal 
vento, iocalzate dall'incrociarei delle 
carrozze, scivolano, si trascicano, dilé- 
guano nell'ombra come animali inge- 
guiti e lagcinno l'impressione quasi 
paurosa del loro miatero. i 

— «Bansifondi sociali» si chiamano; 
sin questa complessa fraaa pi rac- 
chiudono tante cose che non è il caso 
d'analizzaro ne di guardare iroppo da 
viciso. Eppure quante sventure in 
quegli esseri grammi; gravate di dolori 
dai mariti, dagli amanti, dai figli 
stessi, tutte ivsieme polrebbero for- 
mare un flume cen Je loro lagrima! 
Eess tollerano Ja crudeltà e la bruta: 
tà del mondo civile il quale nonchè 
saniro loro in soccorso, le colpiace 
aenen misericordia. Ci può essere piatà 
per le ladro? I’rattanto Quasi tutte 
gono recidive 6 nelle cadule è ricadute 
gono irascinate da un deslino cha 
sembra iocombere su loro e Accompa- 
guarla von matigon compiacenza fino 


alla soglia del carcere. 
Tultavia cercando <on serenità le 


cause delle loro colpe, irugzando in 
questa «grigé odiasee feminili» noi 
troviamo che le reaponsabililà rara: 
menta risslgono a lorò mentre dipen- 
dono dall'ambiente nel quale vissero, 
dall'abbandono nel quale sono cere 
sciuto a nel completo disipiaresso che 


la società ha per loro. . 
Questa  coss non #00 Lhuora, ma 


pur #apeodole, non si è ancora pensato 
nd «autorizzare la legge» a tener 
conto di ciò; che nuzi, tol brutale 
egolemo che ata nella dileaa di classa, 
iiti inferiscono contro queste diagra- 
giate, lieti di poterrene liberare, mol- 
tendole in galera. — 
Quante ce ns sono, quanti volti di- 
Bfatti dal vizio s dalla paura, quanta 
sigle: disguetose, per leggero le quali 
non occorrono negromanti. Tutta una 
vita di degradazione è di miseria tra- 
sforma il loto profilo, altera a linea 
prima dell fidonomia, imprimendori, 
gOpra come uda maschera Gpaca. 


ABBONAMENTO = 


E 
3 Udine a domicilio e nel Regno, Anno L. 18) — Sagncatte 1. B 
. |: Trimenire L. dd. — Per gli Stati dtll'Iinlone Postate, Austrio= 





























































1913 


-= 








cent. (0 = 


IT dh IA _rr———— ———————É 


D'ALTRI 


marsi, tutto impossibile! Dalla pascita 
alla morte annullate Aalla mancanta 
del dunsro che limita ogni itesiderio 
del corpo, ogni elevazione di panalero. 

E quelle che ebbero una vita comoda, 
una fanciullezza ridente che nacquero 
nell'agiatazza è cha it destino a la 
svedtura spinsero fatalmente alla de- 
tiva! E" la vedova di un ufflolale su 
periore suicidatosi a Moniecario, Mo: 
glie col solo rio cattolico, essa resta 
con qualtro figli enl daatrico. Che fare? 
Con animo virile s'industria a trar 
partito della musica nella quale è ra- 
lanto. DA dei concerti, delle lezioni, 
viaggia & destra è a sinistra, dà se- 
rato di baeneficonta, tutto a suo rischio. 
Yenno bene, vanno male ?... vell'alter- 
nativa restano sempre quattro figli a 
eui provvedere, quattro creature che 
hannu fama, che biscena vastire, edu- 
care, cvatodire, o 

Piauo piano, la disgraziata perda 
terrena, la sua energia, la sua ballezza 
le gus lollettes, vanno perdendo di 
froschezza e di grazia ma bisogna pur 
varare... Capita per nn concerto in 
una cittadina dove raccoglie 20 fran- 
chi; penaa ai bisogni chs ci sono a 
casa, Al viaggio di ritorno.... con Uto 
Biralagenima Scappa BADIA pagare. 
Va liscia, Un'altra volta fa aediei 
franchi, usa lo stesso sistema, e an- 
COPA ADDOrA.... 

localzata dalla pacessità, travolta 
dalle miseria . sempre crescenti, essa 
escogita egpedienti nuovi, finché è 
chiamata in questura, redarguita, poi 
arrestata e assolta. 


Biscgon saper guardare con of 
chio imparziale queste infelici, pojohè 
da questa angosciata e degradata col- 
letività scaturisco l'origine prima del 
male. Non possiamo è fnon dobbiamo 
farci della illusicni. I caei di delin- 
quenza passionale, le impulaivilà pei: 
chiche e le degenerazioni morbosa 
dell'atnore, sono poche in confronta ai 
reati comuni: tolto l'infanticidio d’in- 
fauata precedenza, tutta le altre sono 
condannate per grassazioni, furti, cor- 
ruzioni, amercio di monata false, con- 
plicità nei reati ed nlira. Il caso tipico 
é raro e sì comprende come 6840 possa 
impressionare la folla, ma in massa 
delle prigioniere offra l'esponente dalla 
più miserevoli presioni umane, che a 
toro volla sono l'eaponente di un com. 
pieaso di leggi, di pregiudizie di cor- 
dizioni economiche insostenibili. 

x , 

Triste penitenziario questo che io 
Ferri a descrivere, dove sono in mas- 
ima parle raccolti atementli degni di 
pietà. Sui loro. volti è nell'atteggia- 
mento delle persona non appare segno 
alcuno di quella acfferenza che redimo, 
di quell'atbandoto che rivela il Lor- 
meniono «riediflcare di un'animn», 
Non il misticismo consolatore, non 
l'affantoso lavoro, ina uc completo 
abbrutimento, una stasi del pensiero 
fà dell'anima, una forma di rassogna- 
rione impressipnante. 

Qui per la prima volta io ho avuto 
la visione ‘fedele dei «lavori forzati», 
Le donne aasai meno curata, plù 802- 
zaMente vestilo, sono semplicamente 
delle «cosa utili » al lavoro, perduta 
ogni personalità, ogni senao di femmi- 
pulita distrutto, resta la ierrificente 
realtà della criminalità, della degene: 
razione e dolla galera senza Dassun 
telo che possa hitennuare questa sti. 
gmute paurone. I grandi lavoratori 
sono stipati di detenute, il « comando 
del silenzio » è rigorosamente maute- 
nuto, au di uno cattedra di legno una 
monaca legge una « Vila di Santi» 
sulle panche di legno sedute in lunghe 
flie le detenute lavorano dislraita mante 
e una iristezza ipfinita grata pell'aio- 
biente, 

Interno a quella voce monacale il 
Silenzio si fa anche più freddo, anohe 
più gelido, come sé un alito di tomba 
soffiassa facendo impallidire i contorni 
di tutte le cose, Quella voce non parla 
di redenzione possibile sulla terra, ma 
raccoma della gloria dei cieli dove si 
giunge dopo aver mortificato lo fpi 
rito è In carne. Quale martiflcazione 
possono ancora infliggersi quelle de 
relitte #... Purtroppo essa sona atata 
ladre, mantiengole, degenerate, reci 
dive e nulla avvi di pietoso nella loro 
criminalità ; esse rappresentano la più 
purulenla delie piaghe sociali, cioà ; 
la piaga della povertà e della iodi 
genza sistematica, Sono ladre, volgari 
ecco, volgarissime anzi, ma,.., Perchè 
rubarono £ . 

Parchè avevano fame, erano scrize, 
tacere, prive di tutto, Avevano dei figli 
dei fratelli da mutriro, o dei mariti 
che le battevano e non avevano nienta 
altro... 

Ecco perchè rubarono. La roba d’al- 
tri raramente è presa per « sport» 0 
per ciéptomania, 

Le Humbacl, in Marchese Venazia, 
riescone Ancora a suscitare curiosità 
ed interasse ; Attorno alle loro cele- 
DrHE sl agitano sentimenti ambizioni 
e vanilà di «rbclamo», ma le donne 
che rubarono due metri di teia, un 
orologio, un portamonete... costero 
sono delle ladro comuni, baasi fondi 
sociali...,, egseri spregevoli.... eppure 
86 si riflotesss che cosa è i) danaro 
per queste poveretto! baubine, apora 
e madri esss furono tormentata per 
la mancanza di questo portentoso va- 
lore. La loro povertà obiusa ogni via 
di salvezza, ogni soddisfazione, ogni 
speranza ; itupossibilitate a studiare, a 
vestire, a viaggiare A far trioniare 
la verità, a dira la proprie ragioni, 
a curare la madre, ad aspietore il fl- 
gli: impossibilitata a sasiarsi, a_nÎa- 




































































da Tuatisana 
Truile cleganti 


#4 Non altritsenti così si possono in- 
fatti chiamare le gesta di quel signore 
cha, presantantori l'altro giorno quale 
l'appresentante-viaggiatore di un’ im 
portano Ditta bolognese in coloniali 
ATeva attirato nel facile joganno vari 
negozianti di qui, ai quali oifrira la 
Marca a prezzi convenientissimi, facen- 
dosi anticipare il 10 per canto sull'im- 

E talia a tanta era la fiducia da lui 
ispirata, nella sua breve parmanenta 
costi, che ebbe persino l'onore di un 
invito al vegliopissimo «Pro Patronato» 
dove si face notare per il brio ed il 
lusso, ed anche per la ganerosità 
con cui offriva agli improvvisati & 
cortesiaszimi amici bottiglie di cham- 
pagna. 

Aa nen tutte le ciambelle riescono 
col buco, 

Dopo aver fatto flrmara ai sig. Mo- 
DIS, noto negoziante di Qui, uno sta- 
dilito per una gquantità di, merce a 
preswi al di sotto del costo, il sig. 
Monia credette di interpellare telopra- 
Acamente Ja cava in proposito. 

. La risposta fu naturalmente, che 
doveva trattarsi di no truffatore: ma 
questi, più svelto, aunuad qualcosa di 
eospelto per l'aria e sì ecliasò a tempo. 

Così sono restati a Docca aperta 
vari negozianti di qui, il sig. Kigoni 
che gli confezionò uo smarking nuovo 
credito ed il sig. Trevisan che aspettà 
gli sia ancora saldata la nota dell'al- 
bergo. 

La lienemerita, cut fu dentociata 
la cosa, indaga. 


Per il miglioramento 
della razza cquina 


ieri ebbe luogo în una sala della 
locale Banca cooperativa una riunione 
molto intaregsante per un accordo virca 
la modalità per una importazione di 
cavallo miglioratrici. 

Erano presenti: co. 4, LL Mainardi 
di Codroipo. inisziatore della riunione, 
dott. G. Perasini di Udine, cav. EF. 
Zuszi di S. Michele al Tagliamento, 
D. Pittoni di Latisana, dott, ©. Foligno 
di Portogruaro, dott, 0. Triaci titolare 
della Caltedra di agricoltura di Por- 
togruaro, dolt. G. Panizzi titolare della 
Cattedra di agricoltura di qui, Si erano 
acusati i signori co. M. Da Asarta a 
dott, D. Lucco veterinario di Latisana. 

Dopo lo scambio di varie vedute, 
si sonvenne che la nostra importa. 
zione possa effettuarsi dalla Brettagna 
cogliendo colà il tipo di cavallo da 
Uro pesante rapido che conviene alla 
nostra regione e che è desiderato dagli 
Agricoltori. Anche la condizioni di 
presso di quei cavalli sembrerebbero 
attualmente convenienti. 

Prima poi di addivenire alle prano- 
tazioni regolari, si stabili di fare azione 
proseo i Ministeri dell'Agricoltura € 

etla Guerra, le Daputazioni provinciali 

di Yenezia a Udine e LAssociazione 
Agraria Friulana, affinchè questi Enti 
concedano un iargo contributo, 





GIORNALE DELLA DEMOCRAZIA FRIULANA 


‘Torna at lavoro dolorosa e ricade 











finchè è condannata n quattro anni di 
reclusione por truffa continuata. 

Resio comune, truffatrice volgare, 
così d:cnicolata i’infelice, i cui gechi 
non bano più lagrime, la cui anda 
per i figli lontani ha logorato salute 
&' vita. Reato comuna! 

Una contadina che rubò Wingensiere 
d'argento sull'altare, feca conloquaran 
ta chilometri a piedi per andara & 
venderio a inandò i denari a uo figlio 
Boldato. 

Una tessitrice che rubò al suo prin- 
cipala una carla da dieci tica per com- 
prare un cuore d'Argento a Maria 
Santissivan. Una vecchia cho rubò 
quattro metri di telne li porlò al 
«Monte di Pietà ». Una lombarda che 
iu venti anni ha avuto Bedicì condan- 
ce sfuòrl per i marciapiedi . d'Italia 
ba otto figli suonatori ambulanti di 
cui DR più grande ha quattordici anni. 

— Oh! ia roba d'altri va rispet: 


« Perciocché il Signore farà giudizio 


con fuoco e con la spada sopra ogni f 


carne. Guai a la che predi a non sei 
alato preduto : la tua preda sarà rac- 
colta come ai raccolgonoi i bruchi...» 
Bibbia}, 

Ma il signore d'Israele saprà cha 
gII nomini tolaero a questa infelici 0- 
gni loro Ravera è che lacara, affumate, 
coi figli lattanti e con le vegchie ma- 
dri, furono vome navi senza remo, ab- 


bandonate Aall'ouda infida della vile! 
Roma, gennaio 


da Tarcetta 
Furto 


2%, Sera sono a Montefosca fu com- 
messo un furto di 230 lire, Dalle in- 
dagini dei carabinieri ai potè assodare 
che il ladro era certo Cancigb Piatro 
di anci 20 cha fu quindi arrestato. 

li Cencigh è un renitente in mataria 
di forli: anche altre volte compi in- 
fatti gesta dello sieeso genere. e fu 
pura condannata. 

E' stato tradolto alle carceri di Ci- 
vidala. 


da Tauriano 
Festa opernia 


fin La storsa domenica la nostra 
Società operaia, sosì banemerita del 
passe, ara in festa, 

A mezzodì, dopo uno afliamento in 
corteo per le vie del prese, è seguito 
un banchetto di ui centinaio circa di 
ceperti. 

Allo apumagte parlarano applaudi- 
tissimi il Presidente sig. Murolo, l'avv, 
cav. Uoncari ed ii maesivo Amaducei. 

Dopo segu! n ballo sociale a favore 
dellla Scuola di disegno e diede buoni 
risultati. 

Insemiia una maglifica giornata 
gella quale a lungo resterà nel nostro 
popolo il ricordo. 


da Codroipo 
Adunaguza Wagiotrato 


28, Come già avete annonciato par 
giovali 30 gonnaio p. #' alle ore 10 
anta. seguirà in un'aula di queste 
Scuola Qomunali l'adunanza magistrale 
distrettuale che si tiene nel gennaio 
di totti gli anni, 

Verrà discusso il seguente ordina 
del giorno: 

1, Relazione del consigliare che cassa 
dalla carica: l'operato & Vl'indirizzo. 
della Associaziona Magistrale Friulana ; 
lazione già svolta a il programma ul- 
tariore; programma d'azione della Se- 
sIONA. 

2. Elezione del nuovo Consigliare. 

dà, Rigcossione delle quote nel nuovo 
&uno sociale, : 

4. Proposte varie. 


Da Campoformido 
Furtns di ataffe 

Zi. — I soliti cavaliori della notte 
ehe rimangono pur sampre ignoti, 
rubarono la scorsa notte dal carro di 
un merciaio ambulante, certo Livolti 
Edoardo, numerose pese di stoifa per 
il prezzo approssimativo di un migliaio 
di lire. . . 

Il furto è stato denunciato 8 la be 
pemerita indaga. 


da Moggio 


L'nvv. Spinutti tra noi 
9% Domanica scorsa fo tra noi l'ex 
Sindaco di Tolmazzo avv, Spinotti il 
quale tenne l’annuncista conferenza 
sul'iama: «Capre, caproni e simili» 
in preparazione al Gomizio di ‘Tolmezzo 
che seguirà domenica 26 corr. 





«fl Potst gnrd del Parsaa, Carrasno 


na I 



























'Ausistora alla coniacenta un discreto 
pubblico che segui attentamenta il forte 
Cratore nella critica da lui fatta a la 
nuora leggé che vista li libero puacolo 
alle capre, con evidente danno.dei ca- 

rai. 

È L'orstore alla foe del suo diré è 
tato vivamente applaudito. 


Da Enemonzo 
Conferenza Sovlaliata 
2a, L'altra sota nella lontana fca- 
zipna di Fresistagze davanti a discreto 
pabblico lita importanio conferenza il 
ott. Ernesto Piemonte, del Segretariato 
dell'Emigrazione di Udine, sul tema: 
«Organizzazione operaia », 
L'oratora trattò in forma 
convincente il auo tema, meritandosi 
alla fino vivissimi applayii di pre 
senti chis salivano al centinaio. 


da S. Daniele 


due infelici vitume dal Javoro, 
ueote nobile lettera. 


COPSO. 
SAN DANIELE 


O 
codesto on. Sodalizia di 


COrbÌ, 
Uolla Massima cscertanza. 
L'impresa 
V. Orsini 
Veglioue 


sE, — Sabato 25 
il grande veglione dei fllodrammatici 


lantiàgimo, 


cho cogtribuiraozo todubbiagegia A 
rendere l’osito migliore. 


da Tarcento 


Per la rmvrir 


vivo dolore, la notizia della morle ar. 
venuta a Tripoli del soldato concitta- 
dino Giacomo Schusider. 
La Società cparaia ha 
il seguente manifesto : 

« Consoci | 

Una farale notizia ha colpito i no 
atri cuori di operai a di patriotti. 

Un nostro confratello «he press parte 
valorosamente a intte lo battaglie com- 
battute if Libia ed a Rodi, Giacomo 
Schuelder, arligliere nella leggendaria 
batteria Vettori, veniva a morte 4 
Derna colpito dal tristé morbo del 
tifo, 

Inviamo alla salma di quel proda 
soldato ed onesto operaio un commossa, 
rereranta saluto, additandolo A tutti 


pubblicato 


tadino e di soldato.» 

Stamane, a cura della famiglia del 
porero Giacomo, segui nella Chiesa 
parrocchiale un nfficio funebra al 
quale preso parte una folla commovsa 
di pergone di ogni ceto, 

Alla famiglia rinnoviamo le nostra 
condoglianze, 


da Pordenone 


Le insegne al Sindaco 
#2, Domani & Hara aerà luogo al 
l'Albargo « Alle Quattro Corone + l'an- 
nunciato hanchetto in onore del nuovo 
cavaliere, sindaco avr. A. Querini al 
quale verranno offerte la insegsa ca- 
valleresche dalla Giunta comunale. 


{la Cavasso Nuovo 
Truvato inorio in lctio. 


2, Stamano venne trovato cadavera 
nel auo letto l'operaio Giacomo Silva. 
gtri fa Giovaani d'anni 565 da Palaz- 
zolo dallo Stella 6 qui dimorante da 
diversi anni, : 

Il Silvestri che era dedito alla be- 
tande alcooliche, lieti gera rincasò 
ubriaco. 

Laacia la moglie e due figli nell’in- 
digenza. 

Sul lnogo fucono i carabinieri di 
Maniago per le conatatazioni di legge. 


da Gemona 
Un husata a Canera 


#2, L'agregio prof. Pischiutta della 
locale acuola di disegno, che è l'au- 
tore del felicissimo busto di Carlo Ga. 
Desa, ha di questi giorni figito il boz- 
retto della meneola relativa che varrà 
mutata nella parete di fronte alla 
loggia municipale. 

Ma meneala agcà di masmo bianco 
di Carrara éd avrà all'appendico della 





UDIRE < Anno2EY1}1"- 820 


Bi risgrota cockiattamentta crasso Manssnaia hi è Yegler 

Via Pretettorà, 6 Udine a ba cura. In ltalta ed Esttra al geguetti 

renali per Haek di torpp ft: Terzn peg LP, —: Charta 

pagina Cont, 0 (larga ‘fio di pagina); Cronaea L. !È,— per juen: 
Avvlti acartoneici Cent. I a 1 per porosa. 


e Pagamento nallcipato di i 















jana è 


Echi dolla disgrazia al Cimana Giunta 
22. — La impresa V.iOraini di Ge- \ 
mons ha soritto alla nostra Socieià 
operaia che in mado così commende- 
vola si è prestata a rendare più rno- 
lenti le cooranze funebri tlbutate Allelcomo dalla carica di 
a se 


Spettabile Società di Mutuo Soc 


Quest'Impresa, oltremodo addolorata 
per il recente infortunio occorso al 
imano, nel mentre porge la nen- 
tito grazia a codesta” spattabilo società vero del sordom 
pecaia per il suo pietoso intervento 
ni funerali delle povere vitime, ad 
onorare la memoria di queste, proga 
i li volevo mocal 
tare l'oblazione qui untta di lire cento È px 
che vorrà devolvere al auo fondo soc- 


che al prevede riuscirà in modo bril- 


Si annunciano delle grandi sorpresefdi deliberazioni sulla nomina 


di Giacomo Sohuelderféi trovava Laltra sera in 


Rn — Vi ho ieri annunciato chef"! 
in passo si è diffusa, destando «il piùfAzone micoolica, attaccava briga:con 


i nostri conseci, come modello di cit-]d 





A 





LE INSERZIONI 


È 
E 
so 


i ——6 OI 


= pe TERE 


lucida: a semplice di chiampo’ rosa 
saldata con borchie di bronzo e che, 
porterà l'isorisione anche sasa seccpli» 
CLAS + 

A Carlo Caneva - Gemona 

Un pisdestalio di marmo verde reg: 
gerà sopra la mensola il bellissimo 
busto in bronzo, 

La Commissione Edilizia Municipale 
Oggi giunitani per earminare il bossetto 
dei laroro, lo ha approvato all'unani- 
mità slogiandone l'autora, 

La Società Vincoli d'Arte, raccogli- 
trice delle offerte, ad a cui è doveta 
la bella iniziativa, procederà subito 
all’ordinazione dell'opera. 


da Sedegliano . 


Cansiglio Comunanto 
28, Per domenlca 28 corr. è conso- 
cato in seduta ordinaria il nostro Con 
siglio Comunale pet discutere il se- 
guente ordina dei giorno: 
Ratifica di numerosa dolibera :di 


Approvazione in seconda Isitura del 
contributo a favore della cattedra ana 
bulanta. 

Dimissioni del sig. Castellani CHa- 
Anggazore effettivo. 

litanza Lizit Giuseppe per acquisto 
Area comunale. 

Ritorno su istanza Danelon Gioranni 
di acquisto area comunale; decisione 
della Giunta Provinolale Amministra: 

iTA, 

Provvedimenti per l'eventuale rico 
uto Basso Giuseppa. 
Commissione di tassa 
e famiglia e di esercizio e rivendita. 

Proposta di vendita tubi di' ferro 
del pozzo artesiano. 5 

rovaziono. di spesa par la casa 
aOnica del Tueridat È 
Istanan del M. R. Parroco del Ga: 
poluogo per 'un contributo nella spesa 
d’istituzione di un asilo d'infansia. 
1g Tipprovazione del bilancio fpraventivo 


Ritorno sulla sondotta medles ed ii 


p. 7. aerà luogofconsorzio con San Odorico. 


. dn seduta segreta: Nomina del ue: 
gretario comunale; ratifiche di trasfe 
rimenti di alcune insegnanti è ratifica 
dei 
macstro della quarta olasso olementare, 


da FPovoletto 
.Coalpi.di fuelle all'impazzata 
23, «= Carta Amadio But, trentenne, 


i i Val preda ali 
vino è -quindi in quello stato di acci- 


intti. L'astaceò anche co) cognato An- 
tonic Benedetti ad in ultimo, adiratazi 
violantamente, si atmò di un ficile 
dandovi a sparsre colpi all’impas- 
sata, o 
Fortunatamente nessuno fu colpito 
è dopu na po’ l'energumeno fu disar- 
mato e condotto alla sua abitazione, 


da Corno di Rosazze 
Ferutate nl confe 


22, — E° stata ieri sera fermato a 
conlne dalle guardia di flasnza ivi d 
servizio certa Maria Caggutti da Rocas 
Austria) che cercava di ritornare oltre 
confina portando seco due galline che 
aveva rubate in pacsa. 

panno passata alle carceri di Givi 
ale. 


da Forni di Sopra 
13 vessillo sockalista inaugurato 


PR, — Domenica scorsa è saguioe 
l'inaugurazione del vassillo aociàlisia 
ed il convegno socialista mandamen 
tale di Ampezzo. La nuova bandiera. 
fu innugurata nella sala del circolo, 
alla presenza del dott. Ernesto Pia- 
monte, oratore ufficiale, e «li una gi- 
gnora di cui che fu gentila madrina 
alla 1i0augurazione, 

Dopo la cerimonia disse brevi pa: 
role la madrina, applauditissima: e 
quindi il dott. Ernesto Piemonte tenne 
ua brillante diacorso sull'azione socia» 
ita. 

Quindi sì formò un corteo che per- 
corse le voci dal paese, preceduto dalla 
baadiera, # quiudi dalla fanfara di 
Forni di Sotto, 

Nal pomeriggio, dopo il banchetto 
sociale nel quale non mancarono i 80- 
liti brindisi, abba luogo il Convegno 
maodamentala, 

Ssgui quiùdi uo riuscitissimo ballo 
sociale che durò animatiesimo flno ad 
Ora piccina, 

In complesso una festa che è riu- 
scita. 


da Faedis 
il parricida arrestata! 


22, — È stato arceatato dai nostri 
carabinieri quell'Elia Bartosal, di anni 
20, che l'altra acra tentava colla ci- 
voltella di uccidere il paure, in sg- 
guito ad un vivace alterco col padre 
Atessa. È 

La prima versiona, quella cisé che 
l'Elia avessa sparato per difenderé la 
madra, è ora cambiata non poco. 

LA acénata avrebbe invece avuto 


goccia un'aquila simbolica posante su ‘origine da ragioni ‘d'interesse, 6 quindi 


intrecci di Lauro, Al bianco del mae: 
mo darà sfando una lagtra sottowante 


la figura dell'Elia na uscirebbe bene 
diversa, 


“n 
Ni 
ne 


mr 


dine (Molizie Aàna è Piecinò Albica 


E i iti 


‘Ad ogni modo. aspettiamo: che l'an od Ì 
torità faccia luce completa. sulla fa} PUrante la disstasione di quastifi quali por coll’aluto della Mictti Anna 
scenda, protesso, che si è chiuso asemplar-le della Tamburini Ciovannà provre: 
L'Ella Bartossi è stalo intanto fra-|mente, mi sono domandato Be la Ve.fdevazo a amarciala. —* 
dotto alle carceri mandatmontali di Cii dova Allegra (caratieriatico. prodotto La difesn è così costilulta : arr. Co. 
vidalo. della mentalità viennese) mon SIA Una sattini per la Anna Miotti, ATT. Za- 


da, Azzano x, fintione, ma realtà palpitante, uubtini par la Scattolin Cognin, ATTO: 


RA cati Mossa e Mario Ballaritia per il 
Flor dd'aranele Bene hanno fatto i giurati ha con-|Gogiio, ave. Zagato e del Missier per 


21. Ieri l'egreglo sig. Gaeinso Pessa dappnre un. cialtrone vistla fatta dellla Molinis Bruna, avv, M. Dallavitia 
di-Pasiano di Pordenone, appisava il (Comat, perchè la sua condaona servirà, | pet il Fiorino Ettore. 
voto del suo cuore, giorando fede dilgiova sperare, di spauracchio, a quantif &4L8 Ferrovie dello Stato # BONO co- 
aposo alì'ottima signorina Marla Bru-|meditassero di seguirne l'esempio. Ma stiluite P. ©. con gli avv, Nimis.e 
netta di Fravceaco di qui. Alla sposa iga l'evidonza dello DIO. HA Polierbergo. 
gentile pervennero moli eJriechi doni, A Gene prove, dei dova: TRIBUNALE DI UDINK 
Alla coppia falice i migliori auguri |MPMtI è delle testimonianze non fo Pres. Turchai P. M. Toni 
ruo avvenire sorriso dall'amoro e 'amtessero accertato in modo indisg;.[} {9 PUronatto - M. onini 
AA giovinezza. tibile, crado che ben pochi avrebbero Mancerotia o falsa im salini 
I nuora sindaco tuto eubporre ch 1 vacchi Con sentenza del 7 aprila 1911 ve 
po pporpe che qual vecchietto | niva dichiarato fallito certo Zoratti 


.In luogo del compianto cav. Ernesto to ” i | I 
Piva, vence eléito Ad onaminità sin-| 3PAMonzilo, mezzo idiota, accassiatof Antonio di Leonardo d'anni 22 che a 


daco di questo Comune ii sig, Luigi aulla  pauca d' infamia, recanta al loto Pocenia eserciva un piccolo negozio di 
Brunetta fu Onorio, che altra volta ebbe [auricolare destro l'orecchino servite, | SOlOmiali. Siccome egli avera trascurata 
A coprira l'onorifico incarico, AVORSO golo pensato di carpiro i sa la tenuta dei libri di COnmercio vena 
ivigstm ionì, VE ‘fimputato di baacarotia semplice è 
Vivisstto congratulazioni greti militari d'una grande nazione, è pu b b 


da S. Vito al Tagliam. che li goverto d'un'altra avease solo 
1 ladri all'opera poitio inaginsre di adoperarlo alla 
Ki4 L'altra notte i Boliti agnoti riu-| bisogna! 
scroto a rubare dal negozio del sig.I Non tutta? 
Aagelo Marson di Villotie vari gonori Mii n Maia periti, è balzata dalla 
di coloniali per un importo di L. 350, SRTONa Cl Questo Processo; UDa 
. |uosa è risultata lampante, a cioò che 


Dei ladri nessuma iraccia, i 
oltre conflus l'industria dello apionag- 
gio ni nostri danni & praogpora e fcul- 


tifara, ai punte ché un contadino im-]accompagna il bilancio prevaulivo o- 
becillo pensa a riechiare la galera par | @unate che pubblichiamo. . 
i segreli militari che può conQdargli |; La OO E inizia dicendo e) 
| cirea le particolari variazio : 
un Manini della nostre ferr ere, 0 fa- l’antrata e della apesa prosentale dalle 
nendosi pronnbo d'un incerto incontrol previsioni pai 1913 in confronto delle 
oltre confine tra uo nostro funzionario previsioni pel 1912, sono dati chiari. 
e vo ufficiale imperialregio! Ecco Jal menti e giustificazioni in forma di 
Vedova Allegra che fa onpolino,.. FROte nel corpo del Bilancio a stampa 
Da questo processo il nostro spirito | O RURca to sgli on. Consiglieri; ed è 


è E, guiodi inutile cipalerci. D'altronde nellé 
pazionnie esce con grande dignità. gue linca gonocali dl Preveotiro 1518 


Sullo seiagurato spione non si gravò [non si discosta dal precedente, a ci 
la vendetla, Ma venos pronunciata nuda sembra pura superfluo di riportare 
yentenza giusta ed esemplare : nérgunojdUul ancora Lulto 1a considerazioni dra 
gridò contro di lui ingiuria alcuna: ministrativo e finanziarie | già aspoate 
trovò anzi tra noi, diligente oneata Lu altuazione ccsanomica 
Bapiente difesa setto l'usbergo delle 


i duel paese 
nostre leggi... La situazione economica del passe 


1 giura, condannando Comar, vot-|è sempre critica; essa però 100 ha 
loro dare un ‘esempio, è vero; ma lol portato depressioni inaspetlate usi ca- 
diedero nella proporzioni a nel modo|fP comunali. Kasendo tuttavia ral- 
che meritava lincidente misarabilo sot- ientaio il loro sviluppo, per quanto 


nei . “lin qisuca preveduta e non rave, 
toposto al loro giudizio — miserabile! mentré uon è rallentata la. progres- 


al punto da non richiedere palpito dilaione dei bisogni, e'è naturalmente 
pialà nè impeto di sdegno. accreaciuta Ja tensione del rapporti 
fra i mezzi disponibili a la esigenza 
del vari sorvizi. Giova del resto dl 
chiarare che i provvedimenti. Anan- 
ziavi presi alla fine del 1U1i dall'on. 
Consiglio hauno corrisposto pienamente 
nosia. - ala qoalta altesa, così che anche oggi 
; ; Rinei [abbiamo tarma fiducia che essi ha- 
Mt utero. fd agostino etido par diversi esersiti a far frenta 
rio di ‘Fironze, agli ineregionti, ordinari della spose, 
ni .|Si capisca che i problemi municipali 

qa} lie Anne fn Giuse danni st maloplicano e i sggavano d'a 
4. Scailolin Albina fu Giuseppe in anco, a che a qualauque Anmi- 
d'anni 36, moglie del Cagnini di Va. nistrazione riesca penoso urtare, ad 
nesia. ogni passo contro culo eoouomiche 
coii ‘oa Ì che paiono insurmoniabili, «ché non 

3 DO A alla di Amalia fu Darlo e cosa né agevole nè gradevole dovar 
*onlini gui ‘ _|vaAgliaré rigorosamenda l'uiiità, la 

dEi > ARI Deng i anto necessità, l'urgenza d'ogni impegoo: 
Accussti: il Lo di peculato @ faleo anche modesto, e dover rimettere da 
un anno all'altro o Ibisare in naisura 


contifualo arrecando un dsnao com-|;; | ia i 
“lana A , ‘ [troppo esigua l'attuazione di progetti 
piessivo di L. 15000 circa all’ammi- consigliati dalla più serie ragioni 0 di 


uistrdzloa SORTI pi bal: ta ves edilizia, 0 d'igiena, 0 di coltura, e di 
ato commessi dal Cagaini, la Ba o umanità. Ma tale gravità di siluazione 
ei è + | non è un fatio isolato. 
la 6. di ricettazione dolosa, 
Parto Leaz: ll direttore Gonerala | La necessità delle riforme tri- 
delle Fefrovia di Siato in Roma, butarie, 


Sì SecuTerANiD d, basti det P. M.{ Cartamoote agli onorevoli Consiglieri 
08 teati a dilesa e dus periti. è.giunta l'eco di diecussioni a di que- 

1 fatti che diedero origina alla causa lrimonie cui ha dato luogo la prosen- 
possono essere cosÌ riassunti per som>|tazione dei preventivi: in Parscchie 
mi capi. Il Cagoia glovandosi della | città è specialmente in quelle ove la 
BUS. qualità di contullore ferroviario, | coscianza pubblica più evoluta ha 
| c0I avrebbe, secondo l'accusa lungo Îl per-|spioto molto innanzi l'attività munici- 
quale si acceilono le consiusioni dalfcorso Moneslice Venezia e Monsalica pale. Non ché questa constatazione sia 
F. M. a Bi condanna Comar G,b aila Udine Botlottratta dai carri ferroviari di per sè no conforto. Ma la genera. 
reclusione per anni l mesi il giorpildella merci che spediva sostitnandone|tità del disagio è il migliora elemento 
20, Alla multa-di L. JAZZ, . la contabilità ai suoi complici di U. per farci sperare nun lontana quella 


a —— —rP—r—. 
estrabgi — prosegui Ulrico, la cui 



































n —__—___—___- n°" = —=® 


Cronaca ‘ Giudiziaria 





CORTE D'ABSIBE 


LE CONDANNA DELLO SPIONE 


Pr. Guatigitone P. M.cav. Trabucchi 
. ., fimeellire Feleo 
E° terminato ieri il processo contro 
G. B, Comar l'emissario austriaco ac- 
cusalo di aver tentato di indurre un 
pubblico ulllgiale itnliano .A_ rivelare 
segreti mulitari ad un agesto di po 
lenta estera, l 
Nella: udienza anlimaridiana proeun- 
ciò la gua requisitoria 1 Procaratore 
Generale tav. Trabucechi, il quale ia 
0a nobiliasimia arriuga;vibrania di 
sdegno è di pattioilizzio dipinge 1ulln 
Ta bassezza dell’azione del .Comar, e 
dai fatti provati dalia causa deduega 
la prima colpatilità dell’accusalo. Eo- 
mandò ai giurati un *érdetto che jo 
affermi compiutamente, 
L'avv, Miui, dif, dsl Comar, richiama 
igiurati alla pura esemplice cadertanza 
della ragiona giuridica, 
Esaminando acutamente i rapporii 
intercorsi tra il Comar e coloro che 
lo mandarcio ad Udine è la eua azidne 
cin rapporto allo Sforza, il difeusora 
| afferma oche mancano gli ‘astromi dei 
tentativo di spionaggio perchè l’accu- 
sato Non commise iutio quanto éera 
Decesszrio alla consumazione del reato, 

Tuit'aj più, affariza il difensore, si 
potrà vedere Dell'animo del Comar 
Fintenzone di fare:Ja ‘apia, nog il ten- 
‘’ fRbivo di apionaggio. 
i H Procuratore Generale replica, @ 
Gopo la controreplica dell'avv. Mini, 
i Il Présidanle fa il riassunto e propone 
‘i quesiti. 

i giurati dopo una breve permansaca 
Della Uamera delle loro delberazioni 
e egc0ng con uo verdetto col quale] 
: 8 Afferma il legiativo di spionaggio 
con lo aggravanti che la rivelazione 
: dai segreti mifitari doveva essar fatta. 
ud un agenta di slalo estero a da per- 
‘dona che ns era io possesso per ca- 
‘+ gione del suo ufilcio, Sono concesse la 
: Sircostanze attenuanti. 
: Il Procuratore Generale in bags & 
tale verdetto propone che il Comar ria 
# condannato ad l anno, mesi 1 e giorni 
4 20 di reclusione ed alla multa di lira 
19328. NRE 
L'avv. Mini discute Driilantemente 
‘“sullerogazione della pena, è dopo la 
# roplica del P. M. a la conbroreplica 
TT della difega, il Presidente car. co. Ca: 
&tiglione pronuncia dontanga con la 


- pb 
{ furti ferroviari 
Comin:ia oggi il procesao contro: 
io, Cagnio Anselmo fu Giovanni 
d'anni So, Condule forrovr.o di YVe- 






LL 


tI 


"= FPANDIOE DEL 








n OT __—_——— 


« PAESE » 





hd 








«tandarvaue, ricorrerà alla polizia,., 
Una Bghignazzata gli riepoagi 
— La polizia t ah ah, la polizia... 


IL PRINCIPE SUICIDA 
(I RISTERI DI UNA CAS ELE ae nine 


reggimento 1 Non è vero, corpagoil Ma quisi subito, furioso di quella | nol è vedrai! 
tin urtàh di approvazione rispose sua ritirata, 6 nolato dallo sguardo! Il birraio rimase alquanto colpito da 

da parte dei compagoi, che si erAno|eprazzante a minaccioso di Ulrico, che | queste parole, di cui conosceva per 

fi anch'essi riempiti di liquore comalstava flaso su Ibi, egli seclamb: lottamenta l'asatezza. La polizia, per 
sE tanti otel. —- Ebbene, si. . nni vogliamo abbrac-|Quano si permetta ogni Ubiuo contro 

# = — Hai dapito, pettegola? — pro-|ciare tua moglie... Ha qualche cosa aji Retoplici cittadini, non sì arrigohie- 

segui Postinato, avvicinandosi semprajdire T.. : robba mai a praadersela coi soldati di 

più al banco — siamo dunque iutesi;i Un tiemito impercettibile agilò il|Un corpo tenuio e privilegiato, che non 

vp bacio a me, uno per uno ai mieltlabbro superiore ilel Boemo; agli aveva [ba paura Gi nulla perchè è sicuro di 

compagni... è poi ancora.un altro a me..|iutie le fbre invase da quella terribile | A888r8 In ogni occasione  spalleggiato 
E si avanzava. La giovane, al ve-]collera bianca, n fronte della  quale[a protetto dagli arristocratici suoi 
: derai venire addosso quella faccia)tulti i furori più ‘violenti dei  nostri[capi.  . sa . 

iS goffa. quegli occhi etravolti, non potét popoli meridionali sono ‘quello che a] La vista di quell'ealtanza di Ulrico 
5° difendersi da un ljetintivo terrore, alla risacca dell'Adriatico paragonata aifibcoraggiò i mascalzuni. 

x: angosciaamente gridò : cicloni dell'Oceano Pacifivo. — Vedi dunque — disse il sergente 
Ulrico! — Signorl — agli disse con una]— dhe ti conviene assai di più lasciar 
Fiski era nella camera altigur. D'on|calma ‘apaventona — è passatn. l'oza|fare. Non ti faremo Dienta di mala, 

balza fu sulla Voglia. della. chiusura. 1) signor borgomastro |al contrario. i 
Alla vista del Boamo gli asssliloril non var autorizza a teher più. olire a-| B alzatosi, co) passo dell’ebbro, si 

? di Andreina ei fermarono in tronco. parto il locale...., Compiacstevi di pa-|Avwicigava, slendezdo le braecia verso 

## La figura pallida a risoluta del maritoigars e di uscira. . [lA tirolese, Ulrico perdette il luma degli 

fi di Andreinn impose per un momento. — Ebbene, chiudi pure — diese il|occhi si nrvaniò sul sergente, 6 do 

HE nona eorta di rispetto anche a queifarrgente sdraiandosi con voluttà sopra| percosse alla faccia son uno schiafto 

i giovzal, quantunque - fossero dei - più 

:° maneschi a audaci dell’audava réeggi 

ij mento, a 

; |i sergsnis indietreggiò alquanio. 

d 


Ti meg ita girate 


Tel I 


£* 
Fot: 
mill... 


i], = 
L 
br] 









I 
Posate 


pre 


i 


Ti 


lie ir 


ca) cia pa piera i 
ito .. 
SA e ini 


MORrERE 
ara 


Cani 


* 


con te, Ja birra ci piace, la donnalia terra, dove urtò colla fronte allo 
anche. . Bpigolo di un armadio. 
Io sono in casa mia, e non voglio] Lx sua tronto si aperse in una larga 


Cronaca Cittadina 
Il illancio prevenitvo. del Comune per-il 195 


provvidla riforma dei \ribut tocali che 
già era alata (atta, par quanto vana» 
menta, 
guerra libiva ba, per dir così, meno 
polizzato tatte le buone e anne egergia 
materiali è morali della nazione, per 
il periodo d'oltra un anno, rattcag lea- 
dole ad un solo, mirabile fine ; a8 i 
pericoli attuali della situazione iater- 
nazionale ai 
del 
l'inizio d'una riforma laboriosa, di 
luoza portata & di conseguenze non 
tulle esattamente valuiabiii, quale sa- 
rebbs la cilrma tributaria, ciò non 
toglie cha alla fine, che speriamo vi- 
ginissima, delln tensione politica ed 
econcmica ganerala, queta 
fecale non deva naturalmente, è senta 
ibdugi, imporsi. 


Abbiamo ricevuta la relazione che{ 




























































degli usserì, 
eforsi fatti nell'impadronirsi di quel. 
l'indemopiato. 


bile, flsgo a Ini. . 





ESE 


rinviato al giudizio del Tribunale. 

Duranta Ju proéadura ifallimentara 
véndce inninanta nel tallimento una 
cambiale di 1, 1700 reportanta ia firmo 
dello Zoratti ; di.suò padra Leonardo 
6 di Puraszula Angelo è Zauello Gio- 
tanni avallanti, Costoro impugnarono 
le loro firma di falsità, è lo. Zoratti 

ndie a figlio vennero rinviati a) giu 
dizio del Tribunsia quali corrai nel 
delitto di falso, 

Ieri, però durante }a discuazione 
delia causa vennero a manoate le prova 
det faleo, tagto che il P. M. arr, To 
nini ritirò l'acqua per talea capo'd'im- 
putazione chiedendo la condanna dello 
Zoratti Antonio a 8 veri di detenzione 
per la bancarotta. 

Dì Tribunale mandò sasolti i Zoratt 
dall'accusa di falso 6 condannò l'Au» 
tonio a & mesi di delentione anpli. 
cando 1 beneficio Ronchetti. 

Iitendevano gli avv. E. IDriussi e 
M, Bellavilis; periti callegrafici i pro 
fessori Pagura a Dilda. 


e rrarnd 











balenare ai Qumuoi. Se la 


riflettono sull'economia 


paese, reudenda oggi difficile 


riforma 


Tanto più a'imporrà, ic quanto she 


l'allargatcenio del suffragio, di cui le 
amministrazioni locali e lo Stato atesso 
stanno per fare l'esperimento, sarà 
certamente la base di un sippovamenta 
radicale della politica finanziaria. Par 
queste. ragioni, come per la fiducia 
#6mpra piena nelle sorti progressiva 
del Paese, noi nen sappiano guardare 
all’avveoire del Comune con quel pas- 
simisnò che una prova semplicemente i 
aritmetica del nostro bilancio, come di 
Guello di tante altre cità, potrebbe 
suggerire, i 


Le causs di maggiori rpest 
kb tause più notevoli di maggiori 


ABUSO Bono 16 consuete :nil costo è l'a 
stensione sempre crescenti dei servizi 
in. genero; i bisogni 
SANNAaria ; 
Opera pubbliche, 


dell’aBaigtenza 


evicmpegni relativi alle 


Quanto al primo punto, all'infuori 


delle apeao per il personale, le quali 
Bolo determinate da pramse delibera 
zioni dell'on. Consiglio, ' Amministra- 
zione ha contenuto gli stanziamenti in 
Limiti cho poirebbaro sembrare croppo 
ristretti, ova | Amininistrazione stessa 
non intendesse, comé intende ferma- 
mante, di applicare alla sua gabtione 
un rigorosu eriterio di raccoglimento. 
E questo intendimento non è nuoro, 
nè l affermazione gratuita, poichè il 
rapporto complessivo fra le enirate s 
le spese affettive, per buona ventura, 
a anche per lo cautele da noi ado, 
perate, è stato aemprs mabttenuto fa- 
voretula; così che ancor oggi dopo 
parecchi. ano critici possiamo conare 
sopra Un avanzo, sia pur toodestiasimo 
d'amministrazione, In ogni 
da notare che molte migliaia ui dira 
costano ogni anno in più gli nifci, 
la souole, 1 vati servizi dei salariati” 
le xAvia forniture ace, a. questo par 
gli aumenti delle pawbs a del costo 
delle merci come puce per | allacga- 
mento delle presiazioni d'ogni genere. 
== ni ——_ pa 
ferita, 6 Fo brava scorse il sangue. 

Toce tremava alquanto, se ricusate dif. 


modo è 





La scena che sagul fu indiscrivibile 


Ulrico, spaventato, fuori di sà, fava 
fuggire le due donne dalla acala interna 
Ma mentre egli atasso si appreslava & 
saguirle fu afferrato dai quattro soldati, 
atterrato, calpertato, 


- Ammazziamolo! — digag. uno 
tutto ansante per gli 


— Si, sit — gridatona gli altri, 
. Un momeuto | — rispose una voce 


imperiosa. 


1 scidati sì voltaroto, Il sergente si 


gra rialzato: la sua ferita, lavata in 
uu gran vaso d'acqua, aveva cessalo 
di mandar saogne, ed egli si era av 
voltolato il capo alla meglio con un 
fazzoletto. . i 


‘Ma lubbriachezza era scomparaa 


nella caduta: a il birraio  rabbrividi 


vedgudo uno. eguardo gelido, implnca: 
— Bisogna. giudicario — ordinò il 
serganta — Legatelo ben bena a chiu- 
dato la porta. 
Gli ordini del settyfficiale furono 


eseguiti. Egli parlava con una calma 


serena, quasi minaccicsa, cheimponeva 


piùjuna bassa  pollrona — Noi. restiamofcos! peiente che Pubbriaco precipitò ai suoi uomini. Ulrico, malgrado il auo 


coraggio, si senli rabbrividite. 
H disgraziato fu legato 8 deposto 
colné un Dasso ibnanzi Al sergente. 











Hai ciò bastdtte ai potrebbe anshe|svaldo # del auburbio Gemona. nol 
notare che i lavori conseguenti al|Appina avremo ta concessione di mutui 


tentimealo, la rfifuovazione delia Lala 
aleltorali ace. si h«nno portato # ci 
portano forzatamente altra spane nuora 
per decine di migliaia di lira, a cul il 
bilancio han dovuto è dere pur far 
fronte. . 

-_ Ln questione eipitaliera 
“Quanto ai. bisogni dell'amsistanza 
sanitaria, basti) ricordara cho pec il 
sussidio comunale all'ospedale civile, 
previsto dieci soni la in Ure 25.000, 
& fto] 1810 jo lire 68.000 sono mAo- 
ziate pel 1013 lire 90,000, S'è ripro- 
dotto in questi ultimi assrcizi udo abi» 
lanoio fra la sonima mesta a diaponi 
zione dal Gomune e i deficit effettivi 
dell'Ospidale, Coma altra volta è nrve- 
nuto, a queto sbitagcia ancà riparato 
coi maggiori stanziamenti del 1913 ed 
RODI successivi. 

Una relaliva tranquillità per l'avva- 
niro ci vien data dalla ateasa banome» 
rita Amminiatrazione ospitaliera, ia 
quale vansado incootro ai desideri del 


gestione, nei riguardi ecogamici. Qual- 
che coss di simile AvvIBNA 


Comune, ha provvisto 0 ata provve-:0001,000, il quale 
dendo al migliore equilibrio di quella | massima dall'on. 


graiuiti da parta dello ; - 
cialmente, Pas dato mann) “rudi 
edificio della Scuola d'arti è mestieri. 
Fer quest'ultimo la Casa di risparmio 
continunndo degnamente le sue tradi: 
boni, con nòbilissimo atto, di cul Ia 
cia «arbark ricordo @ gratitudine, ha 
posta a disposizione del Comune 100,000 
lire ; ed il Comune ‘alia sua voltà Vi 
proporrà di destinare alla nuova Scuola 
un terreno ampio a adatto, con la ri- 
sarva di provvedere la somma conì- 
piameotare mediante un mutuo di fa- 
vare, a con l’inlendimanto di dar corso 
immediato ai lavori. 
Il Palazzo degli Uffici 


. Quanto infine al Palazzo degli uffici 
! lavori proseguiranio nel: 1913 me- 
dianta Una DUmercsa oagstrapza con 
la maggiora rapidità, cosi da giungera 
alia copertura dell'intero fabbricato. 
S'intende che a questo fine sarà no- 
Cossselo contrarca il mutuo di lire 
è stato già votate în 
( Consiglio, a per il 
quala speriamo di non incontrare con- 


per la for-| dizioni troppo oueroze. Quanto al costo 


nitura di medicinatbai poveri, la quale | complessivo del Palazzo, la cifre cha 
non ostaute ls cure che vi dedica lailon. Consiglio glà conosce ilire 2 mi- 
Congregazione di carità, ha portato ad ilioni 107,727 27 più lire 460.000 per 


una cifra di sposa veramputa troppo |accassori 


sierata, Aoche questo argomento bio. 
gnerà fare oggetto di attento studio 
6 di opportuni provvedimenti. Non è 


infine da dimenticare come s'accrosca | verificata qualche m 


annualmente l’onere comunale per VO. 
apedale dulle malattia infattiva; a que- 
sto è naturale porchè il servizio è tuto 
negli uftimi anni rionorato ed am- 
pilaty, Tuttavia abbiamo già proget 
tita una revisione dell'organiemo aca- 
comico dell'istituzicoe, da compiersi 
d'accordo cod l'Ainministrazione del 
l'ospedale civile, per modo da non Ja- 
Bciar gravare sui bilancio comunale 
delle spera che andrebbero caricate 0 
a privati agiali oppura xd altri Comuni, 
+ Le opere pubblicho 

Quanto agli impegni relativi alle 
opera pubbliche, ricordiamo aver noi 
nella relazionée anl Preventivo 1812 
dimostrato come ie condizioni del na- 
Biro Bilancio, in rapporto con la somma 
degli interessi paselvi, signo tali, oltre- 
chè da garantire il perfetto adempi. 
mento degli oneri assunti, da nua ur 
tare nel limile tagsativo di cui l'art, 
17B della Lapge comunale ‘a ‘provin: 
ciale T. U, 21 maggio 190% o), 208, 
Questa dimostitasiune vale pianamente, 
anzi a maggior ragione, nei riguardi 
dai Proventivo [913. 

D'altra parte oseerviamo che la re 
strizione di alcuni siagziamenti nos 
comprometterà affatto alcuni acquisti 
e l'esecuzione di alcuna opere richieste 
dall'urgeota interesse del Comune. In 
fatti ata di froute all'on. Consiglid 1a 
propusia di destinare a particolari 
oggetti di spesa atraoriliparia alcune 
40mMme accantonate ai residui, avanti 
destinazione generica 4 non aventi 
alcuna destinazione, lo quali Romme 
perinelteranio di ordinare  sasuza 
ritardo l'acquisto di terreno da cedersi 
allo Stato per la costruzione della 
carceri, l'acquisto di terreno è i lavori 
n&cessari per l'ampliamento dei cimi- 
tero urbano, la sistemazione di alcune 
girade, l'acquisto d'una inaffiatrice 
elettrica, il prolungamento del viale 
‘Trieste, l'acquisto di terrano per il 
proîuugamento della via Castellana, la 
foguatura di via Carduci, l’acquiato di 
tarreto per le scuole di #. Osvaldo, 
la costruzione d’una teltoia nella braida 
Bassi, l'apertura di via della Prefettura' 
Gosì anche par l'anno ora iniziato, non 
ostante che gli stanziamenti straordi- 
nari di competenza debbano forsata- 
mento mantenere entre limiti relati: 
vamente rigtretti, pon' mancheranno i 
mezzi per attuare nel campo dalla 0- 
pera pubbliche ui progratima di iu 
lenso lavoro; tanto più, ove si conei- 
deri che altri lavori sono ia’ corsa, 
come il collettore delle chiaviche e le 
case popolari Tullio, a ché &d altri 
ancora ssTtk dato mano, come alla 
scuclo di Jodia, di Beiyara, di S, 0. 
—————1z1À1—1kk2<T_ _ 

— he è atato delle dogne? 

— Sono fuggite.. sono andate & 
cercar soccorso — Lissa una dei suldati, 

= Quello che vogliamo fave sarà 
compiuto prima ché il soccorso arrivi 
= cdi&86 il sergente con sipistro sorriso 
— Orsi, uegagri, disponetari accaoto a 
ma, è gadete. : 

I soldati si collocarono ai fanchi del 
malvagio, che parera in tal modo un 
presidente circondata dai giudici. 

Quest'uomo — dissa il capo dél mi- 
litari, volgendosi ai compagni — qua 
sluomo ha portato la mano sopra ua 
soldato di sua Maestà l'Imperatore; 
gOpra un sergente del reggimento Us 
e&ri Pritcipe Carlo, Che pena ha ma- 
ritato ? 

I soldati tacevano, : 

— Riapondete, furfaati! — gridò 
il sergegte*— Tu, soldato Ramow, non 
eradi tu che egli abbia meritato IK 
morte! i 

No. ie... lo credo — balbattò il sol- 
date col viso sconvolto dal terrore. 

— E tu, Schaoffer #.., Rispondi, 0 per 
l'inferno F... ti faucio saltara le corvella.. 
Ha meritalo' la morte ?. 

— ome volete, sergente! — risposa 
il soldato, Ja cui ragione, nuatagte in 
mezzo all'aebrazza, si rodiva commer- 
gendo 4 poco a poco 

Con quasta forma di iptarragarione 
il trigto ottenne ‘begtosto  qQuallo che 


\raativo dai risultati 















ed impreviste) restano con- 
defluitivi del pre- 
ventiro di esecusioue, non catabte che 
nella costruzione dsl piano terreno stasi 
Daggiore spesa. Così 
nol Oggi, mentre siamo put compresi 
della gravità dell'impegno finanziario 
che abbiamo assunto, è pur sonzag }l- 
luderci circa lo molteplici quastiosi 
lecnicd-sconomiche cui darà inogo la 
costruzione dei Palazzo, siamo persuasi 
che la grande opera sarà compiuta 
por lU 1916, restando la spesa nei ii. 
miti segnati dal preventivo. 

In questi i0odi l'Ammivisteazione si 
sudin di promuovere nel più efflcace 
modo chée.i tempi conaentano, gli in- 
teressi comunali. Attraverso la senta 
Gpera faticosa l'ha sorretta e confot- 
lata da parecchi anni oramai il Yoastro 
cuDsenso, di cui ossa Vi è grata; la 
sorragge e conforta la soddisfazione 
di aver contribuito con Ogci mero è 
col Vostro costante appoggio, usi campi 
pi avariati dell'attivilà municipale, 
AI progresso civile itella Città. 


Sià qui fa relazione, Esco il risasundo 
delle agtrata affatti va « i 










EEE rele si 
. | 
en i TO 
3 SESSE 


(1,725,646.20È 


Importi 


dl © 
te STA Lù 1 
O hp 
(#1 | 
SI S595 
i ad rr caf 
| | REGA 








"+ 41 4 


Bs» o nos n 


1 F 


Riagsunio dello entrate effettive 


- 
” % 


4.. Sicurezza pubblica e giustizia . 


3. Polizia locale -ed igiene . 
5. Opere pubbliche 
8. Beneficenza pubblica 


1. Querìi patrimoniali . 


2, Spese generali. . 
‘6. Tetrnzione pubblica 


7. Culti 









[—rrr=_ | 


Un giornale del mattino ha greduto 
di accigliarsi perchè il bilancio pre- 
vanlivoè stato pubblicato con «Jirrego» 
laré ritardo, » Facciamo usservare al 
confratello che «l'irregolare ritardo + 
da Jui lameatato, rì verifica in quasi. 
tutte fe città; a che quando il nostro» 
Sindaco presentò il bilaatio in di- 
cemibre, furono proprio i merubri della: 
minoranza che fi iagnarono delta 
fretta, dicendo che meglio era studiare 
con calma e discutere senza pracipi- 
tazione... 


I inortaretti per L'Archuescava 


Domenica ventura l’Arcivessovo si 
recherà a Qualso, sd alcuni paesani 
di colà 'apprestano a fargli’ fosla coi 
Boliti apari di mortaretti. Teri due gio- 
vanolti clella frazione di Cortale ata- 
vano caricando Uno di questi perico- 
logi atrumapti, allorchè la polrere prese. 
fuoso, e la fiammata iavesti i giovani 
nstionandoli alia faucia ed agli occhi. 

Fesi furono tosto accompagnati alla: 
caga di cura del dott. Gambarolto il 
quale giudicò ij caso assai grave, 


Ricordi Militari del Friuli 


raccolti dall'avy. Ernasto d'Agostini, 
due epiendidi ed interessazii volumi 
uU primo di 249 pagini, con 9 iavole 
topografiche, il secondo di pagine 534 
con 10 tavola L.-G. 





Dirigare ie ordinazioni cor cartoli- 
ue-taglia aggiuogendo cent. 60 par le 
spese posiali alla Tipografla-Editrice 
Arturo Boastli — Tdine, 


nr —- —, 


tt la Stnela (ACT e Nesti 
Neila « Pairia » di ieri compariva 
nouncio della ‘prvoccupatione di. 
uni adersoti alla Socieià Operaia 
ca la voparationa di locali tra :Il 
dalizio a fa Souoia d'Arli o Mestieri 
e tra breve nurà un proprio a co- 
cio edifisto, 

Sepg'altro, te:ondo Ja «Patria», 
gtta separazione veniva giudicata 
| affrontò. 

Poichè fu appucio la Società Dpe- 
ia ad niulara sempre la Scuola 
Arti a Meslierì, anche noi momebi) 
citi, al punto da ritenerla come 
opria crealura. 

Ora, noi, francamente, non riesciamo 
“comprendere ‘in coss consista il 
mentato affronto ; nessuno nette iu 
bbio la tecemarenze dalla Società 
araia verso la Scuola d'Artt o Me 
eri {non bisogna però dimenticare 
alla del Comune e della Cassa di 
sparmio), ma ci aetebra che la sopa- 
zione di locali riaponda a UDA neces. 
È puraivante didaltica. 

Daecorre iangi's esiranto, superiore 
ti, l'ambiente dagli stadi da quello 
a forvonola totte e le discuesioni 
ia vita pubblica, Occorre, anche 
rgli studi dei figli del popolo, sta 
ite qual privilegi che, attraverso i 
oli, hanno reso inviolabili le aule 
ivarsiaria. 

È che ta tiostra Scuola d'Arti a Me 
eri sit giunta al puoto di fentire 
&msnte queste nocessità, detorni- 
a dalla seriatà degli studi e dal 
nero ognor crgacente di scolari, 100 
plàù marito deve andare alla So- 
tà Operaia, che sempre la sosteone. 

E paturale, che quagdo un organi 
o racopoliato da un altro raggiunge 
più prospera maturità, gi distacchi 
neRUIDA Vila propria; n00 per qua: 
+ però, cergano i rapporti di comu. 
nta spirituale a di intenti. 

Woiché appunto dalia Scuola d’Arti 

Riosiieri, alevala a maggiore dignità 
vita, esciranno un giorno i futuri 
i del sodalirio chela sostenne, edu- 
i ib un ambiente serenosuperiore 
* aspre lGlle del giorno, 

Uuindi, per quanto apparenti rag onì 
timegtali possano spiegare il ram- 
rico dal distacco, evidenti nécessità 
attiche lo impongono. 


ife line di un Operalo 


Ucciso Hal tetano 


erto Pietro Filaferro d'anni 38 da 
iGiobla  menicé #1 trovava seduto 
ganto sd na focolare in casa d'un 

amico, fu ralpito. da deliquio & 
de sul fuoco che gli vstionò la 
fiaba destra così gravemente da met- 
iP a nodo le oss4. 1 

disgraziato dopo le prime cure 
gi rsedico dei luogo fu irasportato 
jcostro cdpedale, ma quivi gli si 
nifestaront i sintomi dell'infezione 
nica, ieri cersava di vivere tra 
foci spasimi. 


PUTTI 1 GIORNI Meringhée è Krap- 


sompro caldi alla premiata pastio- 
tia Parigina. 


È Un'assembiea della Saciefà Operaia 


fer anbato è indetta uns nesamblea 
ordinama dei sosi perchè si pro. 
icioo dull'arigendo palazzo dalla 
Dla d'Arti a Mestieri e aull'oppor- 

Biià che la seda dell'Operaia venga 
fnta nel Incali salgasi, 


Una serata di becelicazta 


nesta sera ai Tantro Sociale, con- 
go geotilmente dall'egregio propria» 
5 sig. D'Odorico, avrà luogo va 
ude spettacolo cinematografico, 
ndolinisticoà e corale. 
tale occastona verranno: cantale 
fnigliori villette friglane: 
li utili della serata andranno a 
aficio della gestione sussidi continni 


a Società Operaia. . 


Betatitenta 


ff Sociotà Vatarani e Iteduci ringrazia 
Auente la famiglia Ghiurio par la 
eross slargizione di L. 100 alla 
slà nella iriato circoatanza della 
fe dell'amato capo Alessandro 
Burlo sgcio dei Veterani e Reduci, 
fer oncrara la memoria della com. 
Bota signora Elena Strivgari-Goluesi 
Boslituzione di fiori hanno oiferto 
$ (0 alla «Scuola e Famiglia» i 
fiori dott. Gaspare Garaczerani, 
i. Adelchi Carnielli, ing. Plinio Pol- 
fon, avr. Francesco Rossi, Avr, 
ferio Valenzano, dott. Luigi Spe- 
fron, dott. cav. Antonio Cavarzerani 
&vv. Giuseppe Tonini. 

a Presidenza riconoecante porge 
graziamenti viviasimi. : 


Bi concorse per fattoriat tetegrafici 


fi iutto il giorno 90 corr. è apsrio 
toncorso a 4 posti di fallorino ie: 
lFafico a Udive a 2 a Pordenone. 
Foranno prendervi parto i giovani 
la provincia che abbiano compiuto 
#60 e non oltrappasgato il 180 
0 di età, e che siano forniti della 
Hoza glementare inferiore 
9 domande, in carta bollata da 
i, 50, corredate dell'alto di nascita 
fslizzato, del titolo di eludi è del 
dlificato di residenza, dovranno gar 


e presentate & questa Direzione! 


ol gionso 30 corrente. 





LL. lie = — aac 


Camera de Lon 


leraera. si-riuni in-soduta la Com- 
missione Reecutiva della Camera del 


Larnio con la presenza ‘dei consiglieri | 


Hraidotii, Fratcia, Minni, Toros 4 
Utemese, Giustificata l’assonsa dél cons. 
SATO. 

Fabris riferisce sulla seduta tenutasi 
per FPWifltio di collocamento. 

Ruforisce pure aull'esitu incerto del 
memoriale presentato dagli luferwluri 
dell'Ospedale di Palmanova. Si dell- 
bira di provo:sre Gua risposta. 

Miani dice aver parlato con diversi 
careltiori i quali sono propensi ad 
aderire alla Uamera del Iavoro, Pro- 
pens si tengano delle conferenza. 

Tocoss: propote che sarebbe ottima 
cosa convovare le leghe e gli operai 
Don ancora iscritti per informaril sulle 
nuove disposizioni deila legge poblica 
ed amminietrativa. 

Yiane riferito cha il sig. Sindaco 
ha dichiarato che una gala del Tebu- 
nale potrà essere a disposizione della 
Camera del Laroro per le assomblee 
e conferenze, 

Torossi chioda il consenso della Com 
missione Esecutiva per lonere delle 
riunioni pur la creazione di Una uqua- 
dra di ciclisti rossi, l 

Cramese ciferisco sulle assicurazioni 
avulo dell'inizio di parecchi lavori di 
iniziativa del Comune, dalla Provincia, 
del Governo e di altri goti locali. 

Infise vennero eesaggi putocchi af 
fari. d'ordine amministrativo. 


__YEATRI e CINE 
Teatro Sociale - Novo Cine 


Questa sera straordinaria serata di 
benoficenza pro Società Opernia gene 
rale. . 

Eucsnto gli intermersi del Ginema- 
tografo il Circolo Corale Mandolibi- 
Sticu svolgerà uno séelto programma 
Verranno cantate le migliori villoita 
ed i cori più popolari. 

Le rappressntazioni 
alio cre 17. 


Teatro Migerta - Cinema Splendor 


GArandiGso programma per oggi 
domani. 

In Dalmazia. Splendidisaima del 
vero. 

La Zolfara. Grandioso dramma 4 
forlì tinte {acens Siciliane) dal celebre 
capolavoro in due parti di Giusta Si- 
popoli col permesso dell'autore. Fio 
della lunghezza di GS0. 

Negro per amore. Scena comicia. 
sima, 

li Teatro sarà riacaldato, &i apre 
alio ore 17, nella ore serali le proie- 
zioni saranno accompagnate da Scelta 


Orchestra 
Unoranze funebri 


Alla Casa di Ricovero in morta del 
wie, Antonio Secli : Lucio de Gleria L. 


Consiglio Scolastico Proviniiale 


Nella sua seduta di iarci-11 Ce_siglio 
Provinciale scolastico ha preso ja se- 
guenti deliberazioni. 

Circa 1 suesidi ad asili, patronati e 
ricreatori ; si ruoanda alla prossitsa 
adunanza, siavileudo cha 8000 lire 
vadano agli asili 8 patronati: pei ri- 
crealuri si fauno protoste al Ministero. 

INSEGNAMENTO RELIGIOSO : 

Per Spilimbergo si comunica l'olti. 
Ia nota; 6 si etabiligco di Assumere 
informazioni sull'ifoneità degli inse- 
gonuti; per Pocenia, dova fu affidato 
ai preti, fu sospesa ogoi delibera ; per 
Pravisdomici, deve non tu accolta la 








incominciano 


domanda, decide che il Comune delba: 


dare, s8 richiesti, i locali. 
DELIBERE DIVERSE 
Poolebba si approva con lode l'ia- 
segnamento del Tedesco in Ga a Ba. 
Barcia sì rospinge la nomma a diret= 
tora di Fantini, in iuogo di Braghi 
roili dimissionario Talmasgona, 
Bi pominano Turco a Tonello por 
la nuova scuola; Montersale, nominata 
la Ghidini cigolotti; Porcia, Accettata 
ia rinuncia della Marcolini a Palso. 
Circa ii sussidio richiesto dalla 
scuola professionale di Udine, velo 
favorarole, 
1 bilancio dell' Lecellia 
Si apprera il bilancio preventivo 
per il 1913, ,consigliando di aumen 
lare Ja retta. 
Varie 


Si dà voto favorevole alla concas. 
sione del diploma di direttore  didat: 
tico al signor Loria Liberale, 

Si prende ato delle modificazioni 
ehe si intende di apportare all'edificio 
scolastico di Savogna, per l'aumento 
di dua scuole, salva la competenza 
della apesn. 

GEMONA, SÌ approvane le quattro 
claegi por Qapedaiotto. 

BAGNARIA, Si dispensa dal servizio 
la n, ‘Perini, eeura patente. 

LATISANA. Si dividono le scuole 
di Lstieanotta con uns soltomasatea 
pel numero. 


La Guida Artistica di Udine e suo Distretto 


a più bella, compista a orgaulca pub- 
blicazione dei genere, compilata da 
S. Bragsito, con 60 illusfrazioni ri. 
producenti le opere d'arte più insi 
pri del Disirello di Udine, legalo in 
brocure con artigtica copertina ip tri: 
oromia L. è, 


























ai 





















di Pietro Zorutti 


la 8° con 
tico sull'opera del massimo poeta 


lano a cura dei prof, dot'. B. Chiurlo- degli aetritici. 


name PARSE i 


Grosso volume di cirda 750 paginela Milano, 
Prefazione c Studio cri-!9, de! quale diamo qui la fotografia, 
Friu-{facewn parto della 


Lr 


SIETE ARTRITICI 


Il Siguor Carta Bruneiti, impiegato 
; Vin 9. Pietro all'Orto, N.o 


grande famiglia 
Grazie alle Pillole Piok, 


L'opera, pubblicata sotto gif aunpici non ne fa più parte e n'è feltce. 


dell'Accademia di Udine, ricca di ar- 

\iatici fragi è dotata pura dei sei ca. 

talterfatici quadri zoruttiani del prof, 

Gattori, 

Spera completa legata in beocura 
. JU. 


Layatston artistica vartalla in tutta 
ela L. 12, 


Il Teatro Sociale di Udine 


In cinquant'anni di vita 
Bohéman accurata monografia 

storica con 5 splendide illustrazioni 

infercalate nei testa L_1.50 

a rr. 
Per gli nvulei moriusri 81) 

Corrlara dulla Sera 0 Socoln di 

Milano, . i 

Panse di lidina. 

Adriatico o Garzzeita di YVenszia 
rivolgersi alla Ditta 


Haasenstein & Vogler 


bPinzza Vittorio Emanuele N. 6 
concessionaria esclusiva della pubblicità 
di questi giornali. 

nm 








"—_hi/iiicel A ZONE 


Note e Nofizie 


VERSO LA PACE 


Coslaufinupoli ZI — D'assembien congnl. 
tiva ul è dichiarata farorovole all'accogli- 
mento della nota delle Potenze e alla con- 
atusiono deliu puca. 

("een 





La vecchia Turchia (cui non valao 
inorpellargi dall'aggetuvo di giorane 
e di legusrare alla Camera) piega de- 
finilivamente, a cede per sempre, dopo 
la resistenza suprema di Ciatalgia è 
i soflami politici della conferenza di 
Londra. 

Nan solo le armi slleste valsero A 
diezaria, chè essa prosegue dove am 
cor può la lotta disperata, mentre i 
rappresentanti della quadruplice liti- 
gano tra loro, ma la stretta possente 
che le iena data dulla Russia è 
dalla Francia: ja prima minaeciandola 
di forgare gii strelti ; la Seconda so 
spendendo 1 fondi della banca che per 
irrisione è chiamata ottomana. 

tronia dei fatti politici | !' nltima pa- 
rola sulla quistione orieniale è spet 
tata a Wu monarca per diritto divino 
a al presidente d’ una repubblica che 
fu regicida! — i 

‘Se oggi la Turchia non viene ricao 
ciata donda sì mosse, e cioè sulla 
sponda Asiaticn, questo lo Hi deve a 
pure convaniegze  icteruazionali le 
quati impongono la neutralità dagli 
stretti e quindi la nessuna influenza 
russa nel Madltierraneo ; però, oggi, 
il dominio turco in Europa è ridotto 
a poche decine di chilometri quadrati, 
prora evidente che tella nostra civiltà 
no0 può reggere un popoioche tragga 
lo gue ragioni di esistenza unicamente 
fila qualità militari, destinata a deca- 
dere, é non contribulaca al grande 
fiusso della vita morale. Con l'aspul- 
sione della Turchia dal stio seno, l'Eu- 
ropa s'iucammina verso il compito di- 
vipato da Vico, quello di orgare un 
tino unico di civiltà saperiore nel 
mondo, 

La rapidità dell'ora non conaenta 
at:pi commenti, ma osservazioni Bol. 
taoto: quella che più da vicino cl ri- 
guarda, in quest'ora, è che xa paca 
coociusa, l'inflnenza maritima austria. 
ca vien limitata alla sponda dalmata 
dell'Adriatico, talia è la Grecia chio: 
dondolo per setapre ogni via di espan- 
sion®. 

g. è. 


Orario Ferroviario -e Tram 


Partenze per 

Pontebba O. 8,5 — D g,10 — O 10.15 — 
A. 15.560 — D. 17.168 — 0. 16,66. 
Tolmecto - Villa Santina {partenza da Stazione 
;° Garain) 9165 — 12 — 17.1 — 20,50, 
Corone O. &.46 — À. SA = LU 15.60, — HM. 
1646 — D. 7.85 — D 16.55 — QQ, 


Fonozia AL4— A_G10 — 4,820 D. 10.10 
D. 1125 — A. 16530 — A, 17.25 — 
D. 30,6, . ° 
Ss. Giorgio = Portoktuaco= Fenezia A. 7 — AB 
4 — 16.40 — 10.65, 
MG AT MILE M 
n.40 = UM. 17.20 _ SI, 
3.Giorgio-Trisata 7 — Bo-- 14 — 1640 — 
LA Sb 


—_ 


Cividala 
J 


3, Lianiela (Porta Gemona) #35 — 11A4ù — 
LEG — 18.80, 


Arrivi da 
Pontebba G. 7.48 — D. 11 — O. 1220 — A. 
. 17 —D. 19,46 — 0, Q06T 
Tilly Santina (arrivi alla Stazione Carnia) W.10 
— li — 14,60 — 18.14 
Gormona MM. 7.24 — D. 102 — D ILT — O 
1250 — A, 1545 — O, 1941 — QI 
214 ». 
Venezia A. 320 — D 750 — A_SST — A. 
12,18 — A, 165,39 — D. 17.7 — D. 18,45 
MM. (da Coneglisno) 19,27 — A. 25.7, 
Venasa=Portogeuaro.S, iorgio (i — A. 9,68 


Les 


r 1.5 
Giridala 7.40 — 9,67 — 15.50 — 16.57 — 10,50 


. UNA Bi. 
Trisgte9. Giorgio AL OT.50 — 48 — Jai — 
17.10 — 91.68. 
8 Daniota [P.Gemona)} 4.59 — 17.56 — Sl 
— 1996, . ; 


cEReRReG0o0DR0Coe)]e]- =)? 


QUIPÒ BUGGELLI — : Direttore. . 
Bordini Antonio, gerenie rasponsibità 
Tip. Artoro PBometti suce, Tip. Farunsco 





































« Sono felue di comunicare, égli 
serivo, cha gragio alle vostra Pillola 
Pink sono stato guarito dei dolori 
reuwalici, dei nuali ero afflitto da 
luogo tempo è che ai cerano mostrati 
ribelli a tutto le altre cure. + 

RIFLESSIONI i 

$ cibi che prendiamo, Ra agtacono 
cormalmente sulla nostra economia, 
dabbono, nitraversando il tubo dige- 
etivo, lasciare gii organi Bpaciali, As 
sorbire tutti i succhi nutritivi che 
cootengono. il rimanente, il residuo, 
la acorla, come dicono i macchiniati, 
deve casere gettato fuori dal focolare, 
Sapete ciò che ia Natura ne fa, Don 
bo ‘dunque bisogno d' insistere, 

Ora, supponiamo che, mal regolato, 
il meccanisto umauo non espelga 
bene questa scorla è Supponiamo che, 
ta marcanea d'Uca digestione bene 
organizzaia, conservi per  Òò Atesso 
angichè cacciarlo via pev le via uri 


narie, ad esetspio, no prodotlo votiva, 


Pueacilo urico » ? In tal caso, il 
corpo itteru non tardarà a lasciarei 
invadere, le cattive digestioni si ac 


coutiuisranno, il ventro si gonterà e 


prenderà prinpoczioni esagerate, il 
viso arrussirà e le malalta della pelle 
faranno la loro apparizione, L'acido 
urico, Be si ffasa nel muscoli, causerà 
dei dolori reuteatici; sa di fissa nelle 
dite, sarà la gotta; so infiné rimane 
nei reni o nelin vescica, saranno le 
coliche nefritiche e il male della pistra. 

Qualunque sia il procedimento, qua. 


eta mancanga di éelimibazione è UNa 


fonte di sofferenze iuoumerevoli. Per 
evitare l’acteitivmo, bisogna purificare 
laaogue ; non vi spho Ritri merzi, 

Le Pillole Pink compiono benissimo 
questa eliminazione è ecacolano dal 
corpo tutti i veleni residui dalla nu. 
trizione. Tutti gli artritici dovrabbaro 
di tanto io tanto seguire una cura 


con ie Pillole Pinle; sarebbe una savia 


misura è molte cofferinze verrebbero 
in tal modo srvitate, 

Le Pillole Pink sono iu rendita in 
tutto le farmacie ed al dapogito, A 
Merenda, 6, Via Ariosio, Milano, 
L43600 la acatola ; L. 18,lo sei Scatole, 
franco 








[ONLOISÌ ale et 
Municipio di Moggio: Uilfnese 


Fino alle ore 16. del IS febbraio 
1013, è aperto il concorso al posto di 
medito-chirutgo-dntetrico del Comune 
di Moggio Udinese, per l'assiatenza 
gratuita del sali povari. 

Documenti di rito. Lo stipendio è 
fissato in L. 83000.00, però sono in 
gorgo di approvazione le deliberazioni 
che portano lo stipendio stesso a lire 
4000,00, s la lorò approvazione av- 
verrà indubbiamente prima deil’asann: 
zione in servizio. Popolazione 4458 
abitanti, 

Qualora l'aloggendo sia nominato 
ufficiale sanitario, godrà dell'indennità 
di L. 180,00, (Hi onorari sono gravati 
delle ritenule di legga. 

L'elatto dovrà assumere sarvizio en- 
tro 15 giorni dalla comunicazione nf 
fleiale di nomiva, 

Il capitola!o specile di servizio è vi- 
gibile presso la segreteria muoîcipala. 
Moggio Udinese li 13 Gennaio 1413 

I Siadaco II Segretario 
dott. V. Simonetti A. Sarti 








Comune di Cordenons 


A tutto IZ febbraio p. v. resta a- 
perto Hi: concorso al posto di medico 
tondatto di questo secondo riparto al 
quale va antesso l'anono etipendio di 
lire 3750 lorde aumentabili di un de- 
ciinb ogni sessennio e per due Bea 
sonni. 

La condotta è a cura piana, a dé 
l'eletto sostituirà, in quanto sia pos- 
gibile, il medico del primo cipario du 
rante l'anzuala congedo, sarà ad easo 
aorrisposio per tale straordinario la- 
voro il compenso di lire 300. 

Per maggiori schiarimenti rivolgersi 
a. questa Segreteria Municipale, 

Uordenana 3 gennaio 10L3, 

p. il Sindaco if. 
Artonio Pierri. 


== Er A Ll—m TTT mrr 


n Li iena. PT Ge nil] 2ietiii 


Approfittate | (NA Yi (I - CHSILININI 
dall'escasione Vabbetto 
Sine alla fino di carneovate ls] di FOTOELETTROTERAPIA, malattio 


ditta Camillo Monties (Udine Palle Segrete - Vie urinarie 


vin della Parta) n titolo di re. 
clame vende i propri gramme.| medion Specialista allievo 
Lo BALLO delle cliniche di Vionna 


fani col 45 por centoà di ribueno 
Chirurgia delle vie urinarie 


Lan anddetta ditta tieno pure 
piarnofarti antamatici che no- 

Cura special! della malattie della pro 

atrata della vescica, dell'impotanza è ié- 


[egrian scralmente per fostino 
vrostenia, sessuale, Fumdinazioni mercurial 


da balla: 
er cura rapidé, intensiva della sifilide — 
Biero — diagnosi di Wasserman. 
Riparto speciale par sala di medlicazioni. 
per bagni, di degeuza e d'aspetto separata, 
Vanezia S. Maurizia, 2661-36 Tal. 780 
UDINE. Consultazioni fullf i nabati 
dalle 8 alle 11 Piarra Vil con in 
gresso in via Belloni 10. 


————————————_=z 
STABILIMENTO BACOLOGICO 


Dottor V. COSTANTINI 


ln VITTORIO VENETO 


Premiato con medaglia d'oro all’E 
| aposizione di Padova a di Udine dal 
1903 














ea TT 





ng TT e 


“GIOCONDA,, 


AS 
AGQUA MINERALE PURGATIVA | 


sac 


ITALIANA 


n 


LIBERA IL CORPO 
E ALLIETA LO SPIRITO 


mr 


— Con medaglia «d'oro a dus 
Gran Premi alla Mostra dei confe- 
sicnatori sama di Milano 1906. 
1 inorocio cellulare bianso-giallo 
inpponese. . 
i Lo inoroeio cellulare bianco-giallo 
sferico Chinssa 
Bigiallo “Oro cellulare sferico 
Foligiallo speciale cellulare. 
FRANGESCO COGOLO I signori co, fratelli DE BRANDIS 
— callista — gentilmente al prostato a riceverne A 
UDINE — Via Savorgnana — UDINEÎTHine le commisaicai. 


tuto, cilo, fucunds.... 


Fueltce Blaiari a G. 








- —=—rr 





* D4S SAI 3 AIB Li TS 


3 Magazzini Chincaglierie - Mercerie- Profumerie 
UNICO CRANDE DEPOSITO 
È CON PREMIATO LABORATORIO 








Pelliccerie 
AUGUSTO VERZA 


Mercatovecchio N, 5 e 7 » UDINE 


ULTIME NOVITÀ 
CAPPELLI FELTRO PER SIGNORE 


L30 SITI GBA A at 


BEI RPS 


Bet did 











Premiata Pasticceria 


GIROLAMO BARBARO 


Yia Paolo Cancliani N. i - UDINE - Tolefono 2.38 


L D_) “ 
Specialità Panettoni 
è freachi tutti i gioral 

si eseguisce spedizioni anche all'estero 
Mostarde in vasi e sciolta di; Cremona | 
Maadorlati, fondants, torroni e Giardiniere 





SI) £e3-% 








«SS 





#! Il Dott. GAMBAROTTO 


Sprecialiata pur Le 
Malattie d’Dcchi 
«-«_- ® Difetti di Vista. 


ricevo tntti i giorni nel eno Studio in Via” 
Carducci nelle ore della mattina è del pos 
merigiin, Per informazioni rivolrorei nile 
Furituvio della Città. 


Visite gretnite per i poveri ia Via Candace 


Martedì a Venerdì alle ore 3 (15) pomer. 
Pei hambini all’ Ambulatorio il lunedì, 
mercoledì e venerdì, 


Dispons di casa di cura 





SALI 


a _ 


riali 4 


Manifattura Selierio 
(Circonvallazione Torte Pracchigao £ Ronchi) 
Finimenti e Sellerie d'ogni specie 
x s——__ee PREZZI MODICI 
Miei 
LS, 
sa SPECIALITÀ RINCIATA 
GEltLA DITTA 
it vandita a Udine presso le 
rinomate Olfellezio e IBoitigliere 


o, 

_ROMODO PANSERI 
Coperte, impermeabili per carri e eavalli 

Arrigoni Stradiotto 

Girolamo Barbaro e Giuseppe . 


| Telefono 4-16 «a. UDINE = Viale Trieste, 16 
Materiale di primo ordine 
ELIAIA ALPI CARICHE 
VILLA SANTIRA (Udine) 
Giuliani. 


Sii DI plinti 


era rapidi i ri jr ne en f 





E ia ee ritiri 





AE: 


CE | VENDETTA COMICA” 


iS): 
vin 4 CÀ "L Re , a 
fmngtag in un prblanda nd anpro darla 
Matirtava Uhinante una vibbgltà, 
Sagra quella chy ba aveto ft perglbe anta 
DI mangia ally Fi ch'egli Fiapalla 


GI pare ue glerma di travarta la dele, 
E nulla atrudp putblica l'aspaita, 
E armato d'en Macone di vitrolo 
Gran garla tulla facela giano gelta 


A orpaet fra bieten in dire 
Gatta a In pula affatto 4l acortfgione 
Farthb pinto lodo folla Chinina, 


(HM bottiglia sBuofà ['iralo Amante, 
E latclanto Ghinina d Migone 
Fo'barbuta la dante fa ue lafanie, 


KEN 


oi 


FCHININA: ‘MIGONE 


preparata con sistema speciale b con materie dip rimissima quatità, possiedo le migliori. virtil terapeutiche, lo quali 
avitanto sono un pinasentà è tonaca r tenorature. do | sistema caplilaro, Essa è un Ilqlide pinfr'escaata a limpido ed 
Interamenta composto di aostanzo vengtali, 
Mon cambia 1) colore dei canolli a no Impurlsca da. caduta» prematura. Essa ha dato risultati immediati a soddi 
afargatisafmi ancho quando la caduta giornaliera «el -cagielii era fordlasime, . n 


rame 





nima 4. 


SI vada Dirla profutà |a cha edera att all genio da tegffit arcani, Brelaemiari, Pa;rarcchlevt Dregh/od, Chineaghisì #: «Datyri 
Dapoalta, cenare du MIIGOH Chia. iii no AV Gralizi (Puvvoggio Cantrala, 2). 


=" —————""-———__-unneln i età PI 


dr ___- —T T_T °-— -_.. = 


- ri 


ei 








_ —a —_—— —-= == — =—— S| 











PREMIATA FABBLICA | 
APPARECCHI “Dì RISCALDAMENTO LE CUCINE ECONOMICILE 


EMAHUELE LARGHINI! fu Luciano 
OFFICINE E DEPOSITO 
..WICENZA — Mura di Porta Nuova, N, 20f-206 — NEGOZIO In Corso Priacipe Umberto 
SUCCURSALE in PVORNENGNE 
Caloriferi sd &ria calda, a'termo-sifone, a vapore per serro, ville, Istituti, Ospedali, 
Teatri, sco, Cucine economittie a termo-sifone par Istituti, Ospedali, Famiglie signorili. 


ASSORTIMENTO 
Stufe e caminetti di qualiogue genere a cucine economiche per famiglie. 
PIHEZZI CONVENIENTISSIMI 


Prossotsi, provontizi, cataloghi gratia 


' 
è 
i "1 
A ' 1° “li MISE 


Il prio Ùi ‘I MBE. 


come per è giornali Ti Venezia “ Adriatico , e ‘‘Gazzelta di 

Venezia,, nonchè per gli altri d Italia, come È Lorriere delia 

Dera,, - Secolo wo + 5 Tribuna ,, ecc. acc. si ricevono 
ESCLUSIVAM ENTE 


Haasenstein e Vogler 


Piazza Vittorio-Emanuele N. 5, Primo Piamo 











: Paci ci ci di ALTE Mirri 
TATA rai ar cr ET i e Eee 


ii rea aio si SCO 


La 


pa 


nile 


MT, ali n n=. ' 


ii O 





ELIA 


Le Inserzioni. “Migros, uom in Udine presso TI fficio, di Pubblicita Fanannitoln . Vogior È 





F. COGOLO, 





















TL DAR 





Ludyelo Hiatertrhweiger, Adel Blelchert & Co. 


Gm. DB, Lichtenegy, 11 pressa Welk, (Alta 
Kastria), 


Fabbrica Spocialicàzata per 


MACCHIE DA nba 


Impianti di trasporti e trasmissioni. 


della più mollerna costruzione, 
Asainzione di analisi durgilla. Offerte, Ca-- 
taloglti e Prospetti gratis e fronieo | 


n _——_—____.. —_ —_T —_ -1:_—_________—___—-—_y—_—— 


- callista 
sstirpatore dei ì ALLI 


A RANA AN TA TOT IT ATTESTATI DI PRIMARI PROFHSS. MEDICI 
: NE 


Via Ssvorgnana — DUDI 
A richissta sl reca anche in Provincia 


E LF NN eli: li, Lx 





.—n= 


(1797-1870) 


Ricordi Militari del Friuli 
raccolti da 
ERNESTO D’AGOSTINI 

Due volumi in ettavo, di cui il primo 
di pag. 428 con 9 tavole topografiche. 
in litografia; il secondo di pap. d4 
con 10 tavola, 

Prezzo dei due volumi L. 6.00. 

Ditigere cartoliva-vaglia alla Tipo- 
grafia Arturo Bassi success, Tip. 
Barduaco - Udine, 


'TAzzA, 













—_—_ ——_ ——__  -— — 1 LIT -— = 


Vittorio Emanuole N pel £ Agenzie Succuraati_ ja Italia sd Esteri 


mr cu 


 Fosfo - Stricno - Peptone 
I DEL LUPO 


IL PIU IOTENTE TONICO . STIMOLANTE RICOSTITUENTE 


controla NEUMASTENIA l'ESAURIMENTO. le PARALISI, IMPOTENZA 600.600 
Sperfinentato coscienzionaniante con sticcessa dai più iMluatri Clinici, quali i rofessoti 1 
Bianchi, Maragliano, Cervelli, Cesari, Mario, Baccelli, De Benzi, Bonfigli, Viziuli, 
Sclamanna, Tonslli, tiaccki eco, venne da molti di essi, per rare sua grande allicavia, 

unto permonalmente, 
(Fenova, 13 Maggio 1001 
Larogio Signor Del Lupo 
«Hi trovato per mio uso e per uso della min signora così giovavolo il auo preparato Fasfo 
Sfrieno - Peminno che vongo a chiedergiiane alcune bottiglio oltre che a noi di casa il 
preparato fu du me somiministento & pergane revragtetticha 6 neuropplicha accoltu nella mia 















musa di cura ad Albara, a dempre ne ottenni cospicui ed aventi vantaggi terapeutici. Hi 
“ im vista di ciò ig sedino con sicura coscienza di fora un pregcrizione utile. i 
Comm. E. MORSELLEI 
‘ Diraltore delle Clinica Peichiaivica Prof. di neuropatolog, ed oletiroterapia mita It. Università 


Egregio Sta. Dal Lapo 


Il suo propurato FF osta - Biriouo - Pepione mei casì nei quali Fu da me presorittà, mi he” 
duto attimi risultati. L'ho ordinsto in sofferenti per neurastenia 0 per cswilrimento nervoso, 
Bon tietc di darlene questa dioliarazione, Con stimo 

Conm. A, DE GIOVANNI 
Direttore della Clinica Medica della BR. Università 
DI. — Ho deciso di fare io stesso uso del suo preparato, percià la prago volermené in- 


Visre un paio di flaconi. 


. Lettere troppòà eloquenti per commentarla 
Laboratorio di Specialità Farmaceutiche - ELKSEO DEL LUEO - BICCIA (Mollo) 















Padova, Gennaio LUO 








RIGENERATORE 





RIMEDIO UNIVERSALE GARANTITO 





BLICERO « CKOROFOSFOLATTATO DI MARGAREBE, CALCE E FERNO 


| GUARISCE: 
ANEMIA - NEURASTENIA - DIABETE 


varici, artorioseleraal, artrite, viziato ricambio, raebltido cor. 


I fatti non sì diacutone, nè hanno bisogno di 
commenti. Il Hifeneratoro Contandi £ superiore & 
delli i rimedi rivostiluenti, Sk usa tn init de 
stagioni, 


(Prof, SPINELLI) (Prof. BIONDI) 

Triosta [Anatria) 17.6-919, — Moci la vostra 
cure del dinbeto o semii aubito un granda mi- 
glioramento. Lù ripetetti per tre volte ed ora mi. 
senta perfettamente guariti. E' gii più di un 
Ines ché ho finito del tutto la cura; mangio fa- 
rituonì, zuechero, e così via mì sento henisaimo, 
Peci diverse volte analizzare l'urina 6 con placare 


intesi che era tutto eparito, Anna Bottaghelz 7. 
F. D. Guerrazzi N. 10}II. 


Fado Ligure 30-1-901 -— Fovoriscano apodirmi 
4 RM. Rigenerstore, Questo eccallente rimedio mi ha 


futto guarire ia piaga npertagi per lo varici nella; 


mig: pamba sinistra, facendomi dismurivira ascoli Ja 
gunfiezza e non lasciando più gonfiare la destra 
come prima della cura cho non ho ancora com 
pletata. Erano brina più di VENTIOIMOUE ANNI 
Cha mi gonbavano le gambe per le varici. Pasquale 
(roggo, maestro pensionato, ria Pertinsee-n, Lal 
Vaglia n.15. 

Tagnaratingi (8, Paolo Erngile) 10-8-B12 - Rigcon- 
irato efflenciesimo il vostro rimedio per lacura del 
dishete favorite rimettermi per un quinto ammalato 
le Pillole litinate Vigier ed il Rigeneratore, Glil 
altri‘quattro ‘ammalati. sorio completamente qua. 
fitti quest'ultimo deva rinnovate la cura per 
con la prima ba migliorato moltissimo, Ricavereta 
vaglia n. 7 di DL, 40 Liourgo Beolchij Rua Ti. 
acunile do Rio Branca 96, 


Salve {Lecce) 26-10-D11 — Ho praticato la 
cura del Rigeneratoro a Pillola Vigier e con ana- 
Usi fatto ogni 8 giorni ho constatato la graduale 
&0oIa parsa dello zucchero fino all'ultima Analisi 


‘| praticata S giorni fa lo qualo ha dato  perfelia- 


monia zero 4n zucchero ; Bolo qualche traccia di 
albuminn persiatova, ma ii chimico De Vittorio 
disse oba nona valeva la peca di misurarla perchè 
insignilicante Lei solo by trovato il mezzo di 
darmi la solita completa  perohò il sl diabete 
l'abiatono vinta compiafantettà. Dabbo dirle purò 
oho durante lo sura mi sono retennto del sati 
dolui a succedanti, ma ho mangiato tre volto la 
pasta, due volte ì fagioli ‘bianchi, pel 'pane’ nei 
primi giorni ho usato ji bruno arrostito, in so- 
guito ho preso il pane ordinario. Vi rimetto ve- 
alia n. so di Li, 12 per 2 fl, Rigeneratore 1 A. 
Granuli stricnina, Giuseppe Cardone, 

Perdifuma (Balergo 0-11:011 — Prego spadir 
mi con rollecitudine 3 fl, Rigoneratora ed 1 A 


Geanuli stricnina ‘precisi fosforici par cui il pre- 
sente vaglia. Son Liéto potervi agsiourara cha a- 


vendo le primavera acorss prescritta questa curi 
wi un mio cliente, ori me la chiede soantanea. 
monta, avanda avuto risultati soddisfacenti, Ni- 
qola dutt. Ginrdulli. 

ATVERTENZA. — Molte stupide imitazioni 
si sono fatto del Iliganeratore Contardi, Bidiamo 
butti a pubblicare simili attestati di gwarigioni 
meravigliose, 

Il Rigoneratore vero costa L. 3, per posta L, 4 
ovunque. Quattro fl, L. 19 in Italla. — estero 
L, 1b'antecipato all'Unica fabbrica Lombardi 
Contardi, Napoti, Via Roma 345, — Opuscolo 
gratia a tutti, 


> se MIOPI-PRESBITI 


: VISTE 


DEBOLI » 


ha OIDEU si Unico e solo prodotto del mondo = 


Che levR la sinnchezza degli occhi, evita il blaogno di portare le lenti, da uas 
invidiabile vista auche a chi fosse nvtinagenario. Opuscolo splegativa Gratis. - 


Scelvereo YV. LAGALA - Tico Secondo SM, fiiacomo 4 - Napoli - 


- La reclame e Panima del commercio 


Telefono Lu 1 









PER INSERZIONI sul Paese, Gazzetta di | Venezia, Adriatico, Corriere della Sera 
Secolo, Tribuna ecc. ecc. rivolgersi esclusivamente ad | 


_HnnsEnsTEIN & VoGLER e_N 


FILIALE DI UDINE PIAZZA VITTORIO EMANUELE N. 0 1° PIANO