Skip to main content

Full text of "Il Paese - organo della Democrazia friulana n. 248 (1907)"

See other formats


Giovedì 17 Ottobre 1907 


«Abbonamento . ci 
Udine a domicilio e'hel Regno, Anno L., 68 Dranee: 
Semestre L. 8 -— Trimestre 1. d — Her gll 
Stall dell'Utione Postate, Austrie-Ungheria, . 
Germania ecc. pagando agli bffici dél tnoga 
L. #5 {bltogna” però préndare Vabtionametto L. 
2 trimestre. — Mandando alla IHrezione del vc 


Giornale, Li: 29, Seni, e Trim. In proporzione. o n 
GIORNALE DELLA DEMOCRAZIA FRIULANA to 


Un-hymero eepartlo cent. 3, arreiralo cent. 10 i 
teen i «di Puest sand del Foeses CATTANEO 


e e nie 


Udine.- Anno XII - N. 248... 


FIROg Mito RA 310) MOI 


"h 





—L 
ui 





fit 


. Inserzioni 

Circolari, ringraziamenti, annunzi mortuari 
nécrologie, mvit], notizie di Interessi! privato: 
ih cronaca per ogni linea cent, BI. — Dopo 
Ga fitnua del gerente pet ogni linea cent, #0, 
Ino terza c quarta pagina avvisi réchiume q ae- 
conda del numero delle Inserzioni. 

Uifiti dî Direzione ed Amministrazione 
— Udine, Pia Prefetturo, NG — 


LA PROTEZIONE 





Conto Corrrate colla Pasta 


È . 
: ù to 
ni TNA AI Amor 


©“. LO SC 


NT!" LI 


OPERO DEI PUBBLICI FUNZIONARI 





LELE LL 


e allora credete pure che nella classa Pal eevistico, — ripudiare questi prin. 








- cho nessuna 


Dt) 


Le sHuazione del turrovipri 


Saranno puniti | lerravieri che, mal- 
grado la loro qualità di pubblici fun- 
gionari, hanno abbandoennio il lavoro? 
‘ Ruosta è la gravisstma questione che 
#| dibatte sui giornali e naturalmente 
la soluzione che vi at dà, è diverar A 
beconda del colore del saoruale che se 
né occupa. . . 

j giornali reazionari, sd esompio, 
IMvocano le più severe punizioni, antro 
1 giornali democratici, pur deplorando 
atto dei ferrovieri, consigliano nl Gro- 
verno ta qitezza it considerazioni 
dello circostanza  specialissime nelle 


Auali lo sciopero è scoppiato, del fatto. 


runde città venne la- 
sliala fuori dal movimento lorroviario, 
él infine dello conseguente cha una 
scuessiva soverità potrebbe provocare. 
Vediamo intanto quali responsabilità 
gravino sui ferrovieri ecioporanti. 
Al ferrovieri si possono applicare 


“ gli articoli del Codice penale e gli ar- 


CHcoli della leggo 7 itiglio 1907 per 


«proprio ufficio  sonu 
‘inulta da lire 500 a SU0D è con l'in 


l'egercizio delle ferrovia, o 
Naturalmente l'azione. penale è di 
#g8clusiva spellanza dell'auborità giudi» 
zieria, mentro i provvedimonti di a- 
iine disciplinare spettano al Consiglio 
di Atoministrazione delle larrovie. 
L'articolo iS'ulal Gud, Pan, stabi. 


“disco cha i pubblici funzionari i quali 


in numéro 
certo 


I tre.o più, e provio con- 
indelbÙilamonta il 
unibili con la 


abbandonano 


tardizione temperanes dall uiflcio. 
L'art. G della leggo 7 luglio 10US 
nell'ordinamento dell'esercizio dello fer 


‘rovia dello Stato uàA facoltà al Consi 


lio di de iberare, cllre la promozioni, 
il collocamento in disponibilità, l'aspéet- 
irtiva, l'saonure definitivo eco, al an- 
che la degradazione e la destituzione 


‘del personale atabile, . 


Come abbiamo -delo, i giornali ron- 
zionari slrepitano perchè le sanzioni 
penali s disciplinari vengano inesora- 
bilmente applicato ai tervoviori. Ma 
allri giornali, cu. il livore di partie 
Mon ha oscurato il sendo della respon- 
Sabilità e la visione della gravi della 
della situazione, dissuadono i gover 
nank dall'applicaro ai farcoviori.il cu. 


‘dica penale. . 


Non si possono metere in prigieno 
cinque o sei mula lavoralori ad un 
tempo: se il tribunale io facosse ar 
resterebbe, in parie, il movimento far- 
roviario. Senza contare che un prov- 
vadimanto di tal genere patrebbo pro» 
vocare una reazione improvvisa 4 
mergica ;  alscilatdo forse un altra 
sciopero infinitamente più grave del 
primo, . 

Ed allorafsi davano lasciare impu: 
Riti i faccovieri ? Mai no, Le comuni 
cazioni devono essere garantito al 
pari di iutu i pubblici servizi, del 
pane, dell'acqua, della luce. Non pub 
tasor lecito ad alcuno, è per nessun 
molivo, arrestare bruscamente Lulla 
la vila economica dul passe, rompera 
finella continuità che è la condizione 
di un arnonicà svolgimento degli in- 
teressi collattivi. 

La collettività + poiché i danni è- 
normi dello scicporo ferreviario rica- 
dono su ogni ordine di cittadini, au 
tutlo le classi — deve avere | ineszi 
per dilandersi da tanta iallyra, e non 
può permettera che via minoranza 
allecti impunemente ni susi diritti ed 
Qi suoi più vilbii interessi. 

Quala duugue dovrà usssre la linea 
di condotta dei governo verso | lar- 
rovieri 7 

li Secolo ha una proposta che ci 
paro dovrebbe ottenere il consenso di 
tutti coloro che nutrono nell'animo 
carilà «di patria Nelle attuali condi-. 
gioni, vi cccessiva rigoriano avrobhe 
tutta l'apparanza di una vendelta con 
Funico risultato di rinfocolace gli odi 
dli eccilare gli animi, e di parpolvaro 
questo stalo di agitazione che rele 
l-—-___eml-——————-=4) 
) APPENDICE DEL «PARSE» 





—- 


Cinque minuti di fermata 
—{ NOVELLA }— 


Quando, finalmenie, il treno, rallen- 
tando come se fosse stanno, gl avvicinò 
atemlendosi sotto la atretta tettoia della 
piccola stazione, gli sguardi di Paolo 
subilamente passarono in ‘rassegna i 
vagoni neri e gravi, che, alla Iuca 
scialba di pochi fanali, si lakcisvano 
interrogare invano. Alla lunga e dub- 
biosa agpellativa rodilrice succedeva 

pun istante, ja colennità misteriosa 
di quel trauo notturno. . 

Ma, non appena ] agoni uriando 

partemenie tra loro si fermarono, 

solo vide, nella. penombra, dietro il 
veiro d'uno sportello, delinearsi la fi. 
gura di lei, Si sentr vittoricao. Gli 
parve che il gran. sospiro. da lui e 
pnanalo anniinziagià” all'aria, alla na- 
tura, all'universo la sua vittoria — 





ni 


he del ferrovieri, come nelle altre classi 


vani gli sforgi concordi del paese Len 
denti al bonessere. i 

La pace sociale, la pubblica tram. 
quillità, sono condizioni essenziali al 
progrosso di tn popolo, rl È iemto 
sporare chi raggiungerla — dopo la 
nafasio inrbolenze di questi giorni — 
usano mitezza verag i colprvoli. 

Trarticolo 18 della leggo 1905 suni- 
Inenzionala, dopo aver detto ehe i far- 
roviori che seloperano sono considerali 
come dimissionari è quindi surrogati, 
nell'ultimo capoverso  perà, vosì sl 
caprime +. 

« Pub parò il direttore gonevalo, st 


parere «del Conilelo di amministra» 


zione, conskdorate le condizioni indivi- 
tali 6 la speciali responsabilità, ap- 
plicars nn provvedimento digeiplinare ». 


Noi conflliumo che il soverno — 


verilenivsi contro della gravità cella 
Rilua zione — applichi  semplivomente 
lr misure disciplinati come # indicato 
cid questo arlicalo. 


LI LI "l 4 rit 
Uno sciopero mnamissihile 

E' quello nei servizi pubblici. 

il recente sciopero dei forrovieri la 
riuesso in nilualità la questione che 
vigne uibattula con quella mancanza 
di serenilà che nostitalsce la carat 


leriatica della stampa couservatrico ed 
niuica n} governo, spécio nei nigmenti 


più gravi, nello circostanze più salicnti, 


che impongono la maggiore prudonta 
g sircorgezione. . 

Perchè è inamissibile lo sciopero 
dei finzionari pubblici * 

liuore Sacchi in un memorabili di- 
scorso tenmilo alla Gamiora «incanto la 
discussione pel passaggio delle ferro 


via allo Stato, espresse Inciduinvate il 


| 


pensiero dol partis vadicale, in questi 
locinini : 

« Lo sciogetvo dolo sirviai publbicî, 
ferroviari  soprabilto, è inamissibilo 
perchè, quamlo Gal sonò, date le ga- 
ranzie dalla esistenga di lmpingalt 2 
lavoraibri nei pubblici servizi, cessi 
non possono astearre da questa ga- 
ranzia, per rompere il contratto. LA 
logge cho possa assolulanente prove- 
nire lo sciopero non esista, al nolo 
slesso cho nessuna legga vutrobbe di. 
ehiarare impossibile la rivoluzione, 
sg il fermento rivoluzionario csisteaso, 
Ma i livoratori devono sapere cho 
collo stioporo  pussuio perdere Lutti 
i divitti d'inmplozo acquisili per 58 € 
per la fauniziio. 

«Nol pensiamo cho dallo stato di 
diritto, nel tpuabo lo sciopero era friusto 
oi inginsio, a sicomila della circo. 
slauze, siamo passati, per conquiste 
di tiberta, alb: stato di cliritLo in cui 
le sciopero è sempra dichiarato le- 
gillimo, 

«Ebbene, noi tendiamo ad uno stalo 
di diritto ancor più ovoluto,  varso il 
quale le nostre idealità ci attraggono, 
per cui lo sciopero deva sempre ap. 
parire  IMe:riltimo 0 ingiuzio. E ciò 
avverrà quando’ coll'azione preventiva 
cho può vemre dalla leggo civilo @ 
coll'azione provvide del fovernto, si 
diffonda nella coscienza. pubblica il 
contotto che lo sciopero nel servizio 
pubblico è ingiusto perchè viola il 
diritto contrattuale. . 

« Main nessun modo potrete scerivera 
nella nosira legislazione que! vincolo 
che riduca gli uomini ad essera nuo 
vamonie porvi del lavoro. E' la santità 
dol contratto che dobbiamo difendere; 
iiiioiioWWw..EF”Mll ll M WWW . i 
a corse incontro alla deliziosa signora 
vinta 

Apri lo sportello, e a dei, che, as 
Sounata, aggiustava, shadigliando, aut 
riccioli scompigliati, II maschile cap- 
pollino di feltro è raddrizzava a ina- 
lincuore il sottile corpo rilassato nel- 
l'elegante paletol, anch'esso mollo ma 
schile, egli le porko la mano, dicondo 
somplicomenle : 

— Grazia! 





Mi 

Poco dopo, -— mentre la piccola 
stazione si svagliava nol via val di 
viaggiatori a di facchini, è una wHono- 
lona voce annunciava rellerutamente 
«b minuii di lurinata » — ella, dando 
dei colpettini col bastone di Paolo alla 
predella dello scompartimento riser 
valo alle signore, da cui non s'era 
allontanata, Lranquillamente gl diceva: 
‘— Via, non vi lagnate, Ho necon- 
discesò- in parte al vostro dosldario 
Par fermarmi cinque swmuti ju questa 


Bi 
ime— —— —! "— ——— 





ctresì disposizioni proveutive, iMudan- 


di favoratori, la consapevolezza rielle 
cousesienze possibili civiti della loro 
azioni di sciopero, eserciteribbe una 
azione preventiva », 

Queste parvio serene ili Ettore Sac- 
chi not ilelichiamo a quei giornali cd 
a quegli uomini politici, ehi in questi 
giorni, invocano dal Gureteno non selo 
In pui feroci misure punilive contro i 
tervovieri che in segno di solklarieià, 
hanno sulandonele i lavoro, ina al- 


dobi ché cugale possano impedire, per 
il fuluvo, lu scoppiare degli | scioperi 
larraviario 0 d 

F'afla restaurazione della servitù 
del laviro che i roazionari Lendono, 
el è beuo che la democrazia, pur de 
plorando sli cocessi di quisli giorni, 
faccia sentiro alla Li Bua voce, che 
tolyra ogni ragione d'eguivoco e segni 
una nella differonziazione fra ji pen” 
siero dei partiti che han fede nella 17 
bortà clio è ordine, e quelli che nutrono 
speranze ol aspirazioni libarticile. 

sanza addemicarci in uo'analisi ni" 
nua delle ragioni clio ci trono casere 
docisamente contrari allo Aciopero «del 
pubblizi tonzionari,  acconnersno a 
quelle più salienti è cha derivano dual 
concetto che noi alibiamo dell'utite 
cgliettivo il quale devi prevalere sem- 
pre setelì interesalo imiliviluali o di 
sruppo, 

LO servizi pubblici corrispordlono 
bisogni d'ordine pubblico, cin 1 quei 
bisogni che gli indivi sentono di 
quanto fan parte della vollettiviti, 

i dalla vita di celazione, è dai rap 
pocli sociali che nascono i Tiso prodi» 
blict i cpuali determinano ta organiz 
tuazione dei servizi pubblivi. 

Lo servizi pubblici segiumo poi li 
Iraletturia necomlente dei bisogni put. 
lisci, esi inlensiilcano c si aviluppat, 
voll intensifivarar a svilupparsi di {tie 
ali. Come per la vita sociale 4 no 
cessaria la «ominuilà dei capporii, 
cos 4 indispensabila la continuità dello 
funzioni pubbliché, che risponifono 
appunto alle essenze dei rapporti 
agciali. 

Il ropolaro fSimzionatento «dei pub- 
Llici sovvizi, è quindi una necessità 
che ò imposta da ragioni iasoppri- 
inabili di coesione sociale. 

Non si deve infine trascurare ehe il 
costo dei serviti bubblici, per imegza 
delio imposte obbligatoria, detoveni 
note anche nella misura, dallo Stulo, 
— vianò diviso conttivalnonte fra butti È 
«ittadini, compresi tuelli cho diasen- 
tono sulla necessità di qualche sorvi- 
sio pubblica {ul esctopio, gli santini 
Litaeisli di fronte allo apese miliari } 

Ne consoguo che sc calstono vinculi 
pero bui i <iadini incistiatiamente, 
non al può concepire sssonza di vin 
soli proprio per coloro che son pure 
cittadini e che il servizio publico dar 
vouo ilisimpognare. 

(questo, Li capila sintesi, i) ponsiaro 
dal partity vadicale sui pubblici servizi; 
pensioro ehe ha trovato un eloquentto 
svolgimento nella relazione presentata 
dall'illustre profussore  Fittorio Benini 
all'ullimo congresso radicale, 

Per vouto tiuatto — 6° por conelu 
dere — rilcuiamo cho nessun partito 
a nossugi class, possa, — souza Lra- 
scendere nel particolarismo più loroce 
ll‘ ius] 
stazione allo scopo di vedervi, di 
atringervi la mano e di sentire una 
volta «di più dalla vostra hocca la 
graziosa parola dell'amore, ho fatto 
ij sacrificio di viaggiare con un treno 
misto, indicatori da ver Mio Mo; le 
sapeto, un tetto misti, come tutte la 
cose miste, è tanto uoloso!,... Ebbene 
non me ne dolo, perehè seno assai, 
assai contonta di trovarmi qui, por 
voi, vicino a voi. Ayerate sperato di 
più? Oh! allora avevale Eporalo troppo. 
Cinque giorni nel vostro +illino, oltre 
i ciuque minuti di fermata in questa 
atazione, come voi mi proponete, sa- 
rebloro, caro mio, è nolosi come ui 
reno misto, o puecipitosi come... n 
Leno « direttisalo ». 

— Cinque ciorni di paradiso! 
esclantò Paolo, scattano con un ac- 
cento «li dole& e profondo convinti 
onto. 

Kil 





ella, aorridendo d'inoredulità 


c'era la capressione più spiccata del 


mr 215 Li isi 











cipi, Tanto varrebbo comperare alla 
disorganizzazione sociale 


Lo sciopero generate 


in Italia respinto: 


La Confderazione del Invoro con nu 
vurdine rel gioruo firmato Cerruti, Qua- 
glino a Scalrotto, respingo la domanda 
dello scinpsto emerale in ftnlia. 

Torino è tranquilla 
La Nzionomis della città è normale. 
Litrame e la vetture cireolano, 
Patti i tegozi rano aperti. "Tutti i 
giornali sone naviti, salvò il socialista 
«Grido del Popolo». 
La Camera del Lavoro. 
censiglia il ritorno al lavoro 

Lai Comnlssione essentiva della Ca- 
mara del lavoro «ii Torino pubblica un 
imatulasto invitante gli operai allevare 
per domattina, cità quandò satk ter- 
inuinata la serrata 

te misura 

contro | terrovieri scloparanti 

zono sinto sospnte i 

Il Consiglio di sunministrazione delta 
ferrovie difstato, nella riunione di ieri, 
non ha preso nessuna deliberazione 
riguerlo 4i lurrovieri che hanno scio- 
perato a ciù in attesa dei rapporti 


chiesti alle direzioni compartimentali.* 


La militarizzaziona del larvovieri? 
Per oggi si dice sia convocato il 
Conateho dei Minisiti c corra race di 
qualche provvedimento per la milita. 
vizgagione ferrovisria. Ad oeni molo 
finotà ogni notizia è da accogliersi 
cOn viserva. 
So liarrovleri acioparagiero... 

ll «Giomale d'Italia » dice che alla 
diegione seneralo dette ferrovie dello 
malo si wannn bicomà alri pev poter 
frontegaiari iv scipporo #6 questo scop. 
piasso, 

It isolato di cuesti sindi è che 
sebbo possibile altuare almeno una 
coppia ili treni diretti per ogni tronco 
dli fineno Per nlluare questo sorvizio 
bisognerebbe però compensaro larga: 
mente enipro che prestassero il servi- 
zio gravando quindi il lancio delle 
forrovie di una spesa speciale nor 
contemplata dalla legge che rogola 
quella amministtazione. 

I torroviari di Napoli 
promattono di scioperare 

La notte suorsa 2 Napoli si riuni- 
rono alle liorsa del lavoro ii sindacato 
ui alle rappresentanze delle varia 
categorie di larvovieri 6 deliberarono 
di scioperare compatti so ai conpagiti 
chi Milano venissero iBfltto delle pu- 
DEZIONI. 


1 e ye 
‘“ Varso } migliori kioali,, 
La Lega Cattolica par lo sciopero generale 

Fa le altro curiosttà dello stiopero 
sencrale di dlilano, questa è degna di 
inanziono:; 

Lu Lega Ciltolica del Lavoro di 
Mita, in un inanifesto, ebbe parole 
ui vigorosa protesta contro i fasti del 
ponla di Pietrasanta e salutò « l'odierno 
escmpio di forte w compatta adlida- 
vicià + ausuranio « sia di ammaesira- 
mento perchè soltanto con questo spi- 
rito si vincono le battaglie della vita 
proluizria », è concludendo «coal i po» 
poli ascendone verso i migliori ideali », 


Fr —L 





CALEIBOSCORFIO 
L'onomastito 
Opi, 17,9. Edvigo v. 
Effumaride storloa 

Pestà — 17 ottobre liti — Dal 
23 gineno fli6 a questo giorno dura 
la peste a Spilfuttorgeo. «Ne murise, 
iu Spilimbergo, 1450 poveretti, pulte & 
dono + {Pognici — Giada di SpL 
limibergo, IT «dizione, pi d4), 

Nello scerilto relativo vi è pur cenno 
di saccammttele. Munsnula voleva dire: 
donni di servizio. 
iti 
suo nagino all'inait, soegiunse subito: 

— Cinque giorni ili paradiso 2... UÉle 
prectensione!. IL cho avarizia ! 

-— Uome i 

— Voi credeto, nientemeno, di poter 
olirire uno paradispi ecco Ja proion- 
gione! E, credendo di poterlo offrire, 
o inottote a na disposizione sollanto 
per cinque giorni: ecco l'avarizia. 

— Siote cattiva! fo ve l'offro, Si 
capiece, per cinque giorni, pero conto 
siocni, per tutta la vilal. Yi amo. 

— Lwoista. 

— Porché? 

— Perchè in. «non» vi amo. 
dale; non vi sido. a Ancora a. 

— Declletevi dunque! — disse Paolo 
col tono ancoscioso di chi, chiedendo 
Una grazia suprema, sente già di non 
ovlenerla- . 

— Come volete che wi ieciia ai 
accarvi — risposg ella solpre sollor- 
zando -- se non ho neppure unt mi 
puio por riflettere È 








Ba- 


TT ie 


(giusti) | - | 


e l'educazione dell'infanzia 


* NE ' 

Sembrerebbe superAus ogni parola 
Bopra: tale, argoinento ; si è ascritto 
tanto, se u"è parlato così che è esau: 
rita, o sembra cssucita la vena dei 
ragionamenti che all'infanzia si rife. 
Fiscono. Ma. pure, se è vero che nulla 
è nuovo sotto il sole, andhe - questo 


vecchio oggetto di trattazione, ‘qual’ è . 


l’ infanzia, 6 vecchio ed è nuovo ser 
pre: è muovo, nuovissimo, né è vero 
che le generazioni umane incominciano 
a rivivére per l'infanzia, #4 che dalla 


protezione e .dall’educazione, dell’ ine ., 


lanzia dipende il moviziento progres- 
sivo dell'umanità verso il meglio. 

Noi adulti ci adagiamo facilmente 
sopra quanto si è stabilito in una ge- 
nerazione anteriore a not, contiauia- 


Ino stilla aressa via senza. pensarci ac 


genza stancarci, Lo vis caicale sona 
le più facili è non vi abbisogna dforzo 
alcuno per segitira | passi altratuNon 
siamo neppure riflessivi, come comu. 


namente gi crederebbe, ma invace chiu-, 


tliamo gli occhi della. mente coma 
quelli del corpo, quando seritiafia sgra-. 
varei il 


direttamente, da ai nostéi. nati, aubi: 
tamente ci risentiamo, ci scotianio, non 
sempre però par incoraggiare coloro 
‘ehe scoprono | mali, ma, fApasso, per 
raledirti perchè ciò ci disturba, avola 


la nostra noncuranza, la nostra fiducia. 
in altre persone, è più che fiducia, # 


abbandouo in quelle, cha, volentieri, 
per altri fini, accettano e incorag- 
giano questo abbandona, . 

Gran parte dell'infanzia è vittima 
di questi procedimenti del nostro modo 
di -sentiro e di operare. Vi è una con- 
grogazione religiosa che accoglie | 
bambini a la bambine, i tanciulli, le 
rapasie alcova impyberi, per poca 
spesa, d per nulla; consagniamoli tutti, 
perchè è una provvidenza venuta dal 
cielo. Ma possiamo nol come ce li. ra- 
stilulitanno | nostri figlivoli quelle 
sora e quei frati provvidanziali? Quali 
sentimenti inoculano, quali. idee sug: 
gerissono, cho possano essere dannosa. 
per la soviet futura? Pensiamo noi 
se li abituano alla decentà del corpo 
che è l'anticamera della ‘decenza del-. 
l'animo ? ovvero li lasciano nel sudi- 
cinme, 6 li nutriscono miseramente ; 
u li strultano col lavoro inadeguato 
all'otà senza corrispondenza rol riposo 
e con la nutrizione? Pensiamo noi A 
tulto ciò? 

Sulla, nulla! 

Questo fn la povera gente, ignorante, 
senza risorse fManziarie, è por fa quale 
sétubra una fortuna la suora è il frate, 
che si avrogano il diritto di edacare 
e di proteggero. Sarebbe in qualche 
inodo perdanabile questa gente, ma 
non è soltanto la povera, vl è chi paga 
par liberarsi del posu dei figlivoli a % 
manda a quelli per accomodarli al 
vivere civile! Vi soco i comuni che. 
si discaricano del bilancio, & «d’una 
parte soltanto, è iocaricano i congre- 
guzionisti all'educazione dell'infanzia, , 
onon puurdano altro! i 

Se non al afflda a costoro la edu- 
vazione a auche la protezione, s'invoce 
lafipietà dei cittadini per l'infanzia po-. 
vera, un'slomosina, unficaso.di mendi- 
cità, par cur l'uomo deve incominciare 
fin dal € nascero a mendicare per re- 
stace mendicante tutta la vita. 

Questa idea e questo senfimento della 
pietà per la protezione #& per; l'edu- 
cazione dell'infanzia & comune anche 
alle persone colte; è ua malatlia dallo 
spirito, come it peccato originale, tra- 
mandata per eredità, da che col sen- 
tinento cristiano dovora fiorire la ca- 
rità, come una concessione Utile a chi 
la ta, la povta aperia nella seconda 
vita, 

I frali e le suora congregati fanno 
iutto per pieti, le dame che si adu- 
nand per succstrore i poveri, sono 
pietoso è caritatevoli ; 6 eli asili d'in- 
ee ZIA 

Difatti, i cinque. minuti promessi, 
non cerano passati, na il capotreno 
ell'erva un grande. sconomo del tempo, 
cli itbpaziente, laceva gridare; 

— Partenza! Dartenza ! 

Paulo scoraggialo, adranto, mortili. 
calo verso sè stesso, actorgentiosi, per 
sriunta, di amare più di quanto egli 
medesiuo avevi sospettato, non seppe 
nascondere ki disperazione ond'era as- 
salito, e, afferrandole  nervosamento 
le mani, viglentemignte le disse sotio 
YOLO. 

— Sentile,, sentile.. se voi non re- 

state con us qualche siorno; se voi 

persietete nell'idea di raggiungere fra 

poche are a Torino... non so chi; se voi 

insomma, mi lasciate ora partendo con 

questo Leno, io vi giuro che passerete 

‘sul ini cadavere, Prima che il treno. 
bi muova, amirò a posare ja testa so- 

prà Una rotnia. 


fGontinta) 


La CURA più sicura, efficace per anemici, deboli di stomaco 6 nervosi è AMARO BAREGGI 1 tse di Ferro-China-Rabarbaro tonica-ricostituente-digestivo 


«teri Me ca 


peso che ci molagta, Se per. 
avventura c' incorre malé, non Aa Dai. 


n tipe +1, 
31 ho . 


, intellettuale, Q 








(anzia sono tenutì per piotà dalle ei- | 
gnore, una carità pubblica riconosciuta | 
el approvata. 

Cosi le nostre generazioni, nel mag- 
gior numero degl'individui, perchè i 
poveri gono più di coloro che possono 

gare, Bono alimeniate dalla pielà € 
dalla carità pobblica, dove essa può 
arrivare : un sistoma d’'accaltonaggio 

ria fprotezione è per l'educazione 
infantile, sia dhe sesso gi esplichi nei 
convanti o nei ricovori. con cuswodia 
di frati # di suore, sia cho procadla 
per mezze del patronato di. signore 
piotcse. * 

Questo sistema è umiliante -0 falso: 
l'infanzia, poichè è ur prodotto natu- 
rale umano, è il principio della vita 
delle generazioni che si succedono, e 
costituiscono ta continuità ininterrotta 
della vila, ha dritto alla protezione 
cd all'educazione, a non deve mendi 
caré; coloro che devono far asarcitare 
questo dritto all'infanzia, che da bè 
non ha il potere, sono i genitori, e ka 
questi nol ‘hanno i mezzi perché po- 
sari, è la comuzità sociale quella che 
deve provvadere adeguatamente. 

Iì medio evo, ormai, dev'assore ‘Il 
nilo, 6 l'emancipazione dell'nomo deva 
incominciare dall'emancipazione del 
l'infanzia da;tutlo ciò che è vieto, U- 
iniliante, degradante per l'uomo ; que. 
sta, quindi, non si deve aflidare ai 
primi voriuti the chiedono di proteg- 
gore s di *educare, a che poi detur 
pano nel corpo e nella mente, o sciu- 
pano nelle energie, 6 n fanno stru. 
mepio contra vi progresso sociale e 

lianto finora sì pratica, 
à, quindi, un delitto sociale, un as- 
sassinio civilé'i o fuollo che, si con- 
cede è uo’elemosina che offendo i 
dritti dell'infanzia, i 

Lo Stato e i Comuni hanno il do- 
vere di questa protezione, di questa 
educazione infantile, hanno. cioè il do- 
vere di faro esercitare questo dritto, 
essendo incapaci per l'età a. queslo. 
tervizio i deboli bambini e fanciulli. 
Questo dovere dello Stato e dei Co- 
muni si compie nel dare i mezzi allo 
scopo e nel delegare persone capaci 
all’uMeio sociale, come nell'impedire 
rigorosamente che privati d'ugoi ca» 
ralters, si arroghino quest'ullicio che 
é pubblico e d’interessa pubblico, 

Soltanto allora polremmao vedere eli. 
mpnato lo spettacolo doloroso a mise 
rabilo di ‘una donna, la quale con finta 
carità cristiana, l'accoglié fanciulla che 
invia all'accattonaggio, a dei denari 
raccolti da questo Accattonaggio, dà 
una misera parlé & Quelle M nuiri» 
sione insufficiente, lasciandole nella 
sudicierià; e dall'aliva si fa un patri 
nionio; è lo Stato che non protegge, 
dà la facoltà di commettere simili scel- 
leralezza. . 

Forsa ne! medio evo vi era più sin- 
cerità; ma oggi la càrilà cristiana per 
molti è apparenza per frodare o in- 
gannare, lx religiosità è ipocrisia per 
inegtiere di vivere: ciò non È par- 


orraaì che quegli siano riconosciuti 6 
che si provveda al lero esercizio comp 
impone ogni drilio. 

Sollanto allora nol possmino spo: 
rare un prograszo morale nelle sorielà 
umane, quando cioè le tenere età ven- 
gano sufficientemente protetle dai mali 
educatori, dalle loro influenza delaterie, 
dalla miggria in cui sono lasciate, a 
non sì abbondonino agli speculatori 
del male: quando cioè, riconosciuto 
che l'infanzia hu diritto alla prote- 
zione cd all'educazione, si provveda, 
come questo dritto esige, abbando- 
nando i sistemi ii pubblico e privato 
aucattonaggio, ora così in voga, come 
un’espressione di “un elevato senti 
mento alirnistico. 

GIUSEPPE SERGI 


cocco -—= sar —a 





Cronaca 
Provinciale 


({l telelono del PAESE porta il n.2-1}} 
Gividale 


Monte di platà - Benaficenza 

Ci gerivona: 

16, — Or ura, gli eredi dal rob. 
Guglielmo de Glarecini, por onorare 
la memoria dol rispettivo padra ed 
avo, olargirono al Movte di Pio la 
soma di L. 500 per benelicenza. 

L'oblazione ha quindi vesto di inr 
mediata erogazione. 

Nessun. miglior impiego di delta 
sentina se non quello del gratuito di- 
simpegno dalle impegnate da LL. ì, e 
fino alla voncorrenza delle L. 500, 

In questa maniera sì solleva da un 
pensiero tania poverc gene; si onora 
nel miglior. modo l’uomo che iu Pre. 
sidente dal Monte: di Pietà e si sod- 
disia alla volonià degli oblatori. 

L'Amuministrazione avvable il morito 
di avere fallo per la prima volta della 
benefivenza saggia, sebbene con denari 
il’altri, e non dei redditi dal P. 1 

Questa clargzizione dovrebbe seguirsi 
tel irigesimo della morte del conte 
Guglielmo Clarecini, e lo onorerebbe 
più di qualsiasi lapide bugiarda, più 
di qualsiasi altro impiego, stridente 
colla somma disponibile a rolla volontà 
ilegli offerant. 

L'Incolumilò dei prossima 

DU solibentri 

foripietuià veclaoii sbati Mn qui falli 


atiopi peliblicu ed. iu privuto, nun bauuo 
RA 


messo che sia fatto a danno dell'in. | sultalo. i i 
tanzia, cha ha i suoi diritti ; ad è iampo — Piove è piove. Ad accezione di 






posa civato un ragno da un buco. Ì 
alto ed in basso sj continua a son. | 
necchiare, ed intanto Il prossima — Îl 
buon prossimo che paga — impraca 
maledice, e spesso arrischia ti farsi 
schiacciare assieme agli ,.. insatli cor- 
rieraschi. so 

Fanno servizio, per le regie Posta, 
da Qividale a S. Piatro, più BU a vice. 
varsa, alcune lutide carcasse antiqualo 
che nemreno Menelicchio ne pormelt- 
torabbe l’uso pubblico sulie strade del 
suo impero. È como non bastassero 1] 
sudiciumo, i delizios? bagni forzati, Ja 
polvera e il fango, c'è anche il peri. 
colo permanente di Uno scOnquagso son 
le relative gravi conseguenze. 

Persone d'ogni età, d'ogni cesso, 
d'ogni classe, senza aicun riguardo vi 
vengono stipate cone acciughe, 0 coi 
numerosi s pesanti bugagli che vi sì 
caricano, si potrebbe, senza esaggrare, 
riempire un vagone di ferrovia. 

E° un miracolo sce non avvennero 
finora gravi disgrazie. E'  un'infamia, 
perdio, mettere così 2 repentaglio la 
vila del prossimo. È' tempo che chi 
ne ha l'obbligo vi provveda senza in- 
dugio. 

Incomincino intanto le Autorilà Mu- 
nicipali di Cividalo e di S, Pietro a 
far sorvegliare rigorosamente, alla par- 
-tenze ed agli arrivi, i carico s sca 
rico che vi si la, a giù contravven- 
zioni senza misericordia, Hisogua dare 
sevore letiom agl'ingordi ché in cotal 
modo spectlano sulla varne del pros 
S:tuD. 

Sono 0 no in vigore usi Reyola- 
monti por l'igiene e per l' incolumità 
pubblica ? 

Un cittadino. 


Faedis 
Lo fuate di San Martino 


10. — Domenica 20 corranie è nelle 
domenivhe successive aveauno luogo 
nel nostro pacse le annuali feuto di 
San Martinv. 

Inutile diro che vi saranno parecchi 
balli pubblici con otlime orchestre u- 
dinesi. 

Buon divertimento agli amauti di 
larainvore. 


Venzone 


Motizia to fasclo 

lè. — Oggi in Municipio segui l'asta 
a scheda segreta perla fornitura degli 
slampati cd oggelti di canvelleria 0c- 
correnti al Coraune per un approssi- 
malivo importo di 801) lire annue. 

L'appalio dura © anni. . 

Le djlie concorrenti erano quattro : 
Fratelli Tosolini a fiovanni  Missio 
della vostra cilià; Francesco Polla- 
rini a Giuseppe Yabacco di S. Daniale. 
_ Nessuno dei concorrenti rimase de- 
Hiberatario per la ragione che l'olferta 
del ribasso venne giudicata troppo e- 
sigua. 

Iì Comune dovrà pra ripetere l'eape- | 
rimanto e, speriamo, con miglior ri 


un pro d'oro in cui comparve il sole, 
anche oggi Giove Pluvia ci han deli- 
dlalt cor suoi violente acquazzogi. 

I) Taglia monto di consaguenza ererce, 
non però, finora, in misura allarmanta. 

il cielo si inantiene grigio 0 grave, 
par che una cappa di piombo ci so- 
vrasii. i 

E lo giornate passano inonotone, 
mettendo nell'anima un indefinibile 
senso di tristezza! 

À quando il bel tempo? 

— Circola insistente la notizia chie 
il locale cappellano stia per faro le 
valigie 0 si crede che tule disposizione 
sta partita dalla Curia, 

Siccoma di questi affari non v'inte- 
ressiamo, nulla possiamo: dira di più, 
SI constata però che questo è il quarlo 
cappellano che se ne va da) paoss 
dopo la marte di don Giuseppe Za- 
nDIO, 

— Domani si aprong ie scuole ole 
mentari. Come è noto il Comune aveva 
nominato un maestro abbruzzese ui 
cui ora ci afugge il nome, ma essendo 
costui stalo pure nominato mastro a 
Bagnacavallo, preteri quella residenza 
8 rigunciò al posto di lenzone, 

Non si sa quale sarà l’insegnanto 
che l'ispettore scolastico manderà d’uf- 
ficto, ma crediamo di essere informati 
the si riunedierà all'inconveniante con 
un maestro non palentato. 

Come Si vede, sempre ben curata 
l'istruzione pubblica in questo disgra. 
ziato paese |... 


S. Giorgio Nogara 
Un furto all'Ufficio postale 
16 — Questa notre Jadri ignoti pe- 
lati nell'ufficio postale di S. Giorgio ; 
dopo scassinati alcuni cassetti ruba- 
rono tutte il denaro che enira vi si 
trovava. Forlutatamento il danno Si 
aggira sulle 20 lire avendo | impia- 
gata versato già l'incasso uella g101- 
nata qualche ora priva di chimere 
ullicio, 


Spilimbergo 
Teatralla 
lij — Questa sera la compagnia di- 
veua dal cav, Marchetti rappresunteri 
«Spettri» di Ibuon. 
È assicurato un pienvae. 





Francasce Cogolo callista (via 
Savorgnana tt. 16) tiene aperto il suo 
gubinsito dalle ore Y alle L7. Si reca 
ansie a dumicilio. Unico in Pruvincia. 






If. PAESE 


Vo 


CRONACA CITTADINA. 


(Il telefono del PAESE porta il num. 2-11} 





4 proprietari di forno 
convocati dal Sindaco 


Come abbiamo annunciato lunedi, iori 
alla ore 15, convocati dal Sindaco, si 
riunirono ia una sala del Municipio 
i proprietari di forno ailo scopo di al- 
rlivenire ad un accordo circa l'aboli- 
zione del lavoro notturno dei panettieri. 

Il comm. Pacile, assistito dall'Ispettora 
«lì Vigilanza Urbana signor Giovani 
‘Rogazzoni, funzionante da segretario, 
‘presiedeva l'adunanza. 

Egli informò gl'intervenuli del nuovo 
provvedimento Municipale relativo alta 
abolizione dal lavoro notturno dei tor- 
nai, comp dal manifesto giù pubblicato, 
e spiegato lo scopo della riunione, che 
è quello di far procedero il lavoro in 
modo da non danneggiare il pubblico 
e gli stessi operai, pur salvaguardando 
i diritti del proprietari, i Simdaco in. 
vilò questi ultitui ad esprimare il loro 
parers sulle modalità da adottarsi nei 
riguardi della contezione del pano a del 
trasporto di esso a domicilio dei rispet 
vivi clionti. 

Sulle comunicazioni ilel Sindaco 
apri nun junga cd animata discussione 
alla quale presero paris i signori Colla 
Fabio, Pituini, Lurlani ed gsltri, tolti 
invocanti la concordia fra i proprietari, 
come si è polnto faré a Venezia, cun 
profitto degli operai o degli stessi pro- 
pristari. 

Si concluso col pregare i) Sindaco 
di interporre i suoi buoni utfici presso 
la commissione esecutiva dei lavoranli 
fornai allo scopo «li oltenare una loy- 
giera modificazione d’orario + limitata- 
mente ad un solo operaio — per poler 
congeguire una più rogolare lavorazione 
dlei lieviti. 

Per quanto riguarda i) trasporto «dal 
pate a domicilig, da parte degli ope 
rri, nessuna difficoltà venne fatta alla 
sui abolizione, salva luttavia la possi. 
bilità noi propriatari di esercitare tale 
trasporto con altri mvzzi idonei. 

Venno da ultimo trattata la qui 
stiono relutiva alta vendita in Città di 
pare proveniente dai Comuni conlor- 
mini; ciò verificandosi na risenticeb. 
bero danno non lieve i nostri forua!, 
e quiudi sì presonty necessario Un 
provvedimento per disciplinava (ale 
vendita. l 

Ju questo senso I simiaco si espressa 
promettendo di adoperarsi presso la 
ziunta affinché datti all'uopo nortne 
preciso cd olficaci, a ll interassare ì 
sindaci ilej Comuui suddetti nd ado 
peracsi per l’abolizione. dal lavoro not 
turno, ci 

Il Consiglio direttivo dalla Società di 
migliotamento fra fornai verrà convo- 
cato venerdì prossimo pur dare comu. 
nicazione di quanto è siato «leciso nella 
predetta assombica, per udirno | pa- 


ori 6 per prendere gli opportuni 8 de- 


ilnitiva nccordì. 


Società Oparala ganerale 
Riuniona del Consiglio 

Questa sera alle 20,30) si riunisce il 
Consigliv direttivo della Società Operaia 
Generale di M. S. per la trattazione di 
un Juugo ed importante ordine del 
gIOMnO. 

l’ra i vari oggetti notiamo : Il reso- 
conto finanziario di settembre e gone- 
rala al terzo trimestre ; relazione della 
scuola d'Arti e mestieri; convocazione 
dell'assotublea trimestrale ; disposizioni 
preliminari per la Cooperativa di con- 
eumo; conio del banchelto sociale vcd 
altra comunicazioni. 


___ 


Come si vede, quosta sera il Con- 
giglio delia Società Operaia è chiamato 
a deliberare sopra la proposta lanciala 
dall'operaio Dometrio Vendruscolo e 
fatta proprie poi dal Comiiaio d’agita- 
tazione contro li «earovivers» e cioò di 
riunire Lutte lo varie associazioni cit- 
tadine per vetlare se sono disposle arl 
acquistare nn determinato numero di 
azioni pe l'impianto di una Coopera- 
tiva gen cale di consumo in Udine, 

E° sperabile che qualche cosa si 
concluda, mentre l'ultima parola spetta 
al socì quanto prima convocati in as 
sombiea generale. 


Società Alpina Friulana 


ln morte di Federica Cantarutti, por 
sostituire corone, versavono al fondo 
della Guidu delle Preatpi Giulie, do- 
dicata alla sua memoria : 

Sovietà Alpina L. 501, l’amiglia O- 
stermann 130, Famiglia di Caporiateo 
50, ing. cav. G. 3. Cantarutti 40, prof, 
Olinio Marinelli 25, avv. cav. C, L. 
Schiavi 25, Emilio Pico 25, Ugo Ca- 
mavillo 25, Luigi Spezzotià 25, Ariuro 
Ferrucci 25, dott. G. Feruglio 26, cav. 
i. Hurghart 25, Famiglia Marinelli 26, 
Fanigha Pico 25, Famig. Forrucci 25. 

I muratori si agitano 
1 Consiglio della Lega Muratori ha 
diramato una circolare a tutti i sovi 
invilandoli ad una assemblea che avrà 
luogo damenica 20 eltobre alle ore 1 
nella sede sovialo in Castello. 

Si duvrà discutaro per una ventuule 
agilazione per la uovo ore ili Lavora a 
par la nomina delle caricho sociali 


di Lettori 
L'orario tarroviario ed il marcato 
dei valori li puublu:biazio ny quavla 
pagina, 


Nuova finsa commierciaie 
nell'Adriatico 


La Camera ui commerslo, in acco- 
glimento «ei suoi reciami contro if 
manchevola servizio della Navigazione 
Generala ‘Italiana nell'Adriatico, ha ri. 
cevuto ilai Ministero dolle Poste e dei 
Telegrafl la seguente comunicazione < 

« Facendo seguito alla precedanle 
lettera tel 10 settembre u. 8. N. 452347, 
si ha il pregio di informara codesta 
onor. Camera di commercio che la Na- 
vigazione Generale Ilaliana, alla quale 
vennero rivolte ila questo Ministero 
viva el insistenti pramura affinché 
nulla omettesse per fronteggiaro i bi» 
segni dvi varì scali dell'Adriatico — 
facendole anche presenti le lagnanve 
dì wi codesta onor. Camera sì è fatta 
eco, -—- ha determinato di islitaire 
senz'altro una linea quattordicinale 
ra Palermo e ‘Triasto in ausilio alla 
linea XXIII 

« Questo Ministero notre fiducia che 
con l'attuazione della prodotta lines 
ausiliaria, che dovrà toccaro i porti 
di Messina, Catania, Siracusa, Ancona 
8 Venezia, sarà provveduto in modo 
sudidiafacento alla lamentata «deficionza 
Lelio liuto nell'Adriatico per lar fronte 
altresi alle inolteplici esigenza che bi 
verificheranno: nella prossima stagione 
del maggior traffico ». 


CONCORSO 


Con decreto del Ministero in «data 
10 corrante è atato prorogato a Iutlo 
il 15 novembre p. #. Il termino di pre 
sentazione dello domande di ammis 
sione al concorso per esame a N. 50 
posti di volontario amministrativo nalle 
iutendenze di Linanza, bandito. con 
D. MH. G Settembre u. a. N 10i31. 


Una importante seduta zootecnica 


leri nei locali del Municipio di U- 
dine presisduia dall'on. signor sindaco 
ebbe luogo un'adunanza toi Comitato 
ordinatoro del Mercato Concorso an- 
nuale di teri è torelli che si Liana in 
Uline il venerdì nuucessivo al Lorzo 
giovedì dì sattembra. 

Si trattava di approvare un iltovò 
razionale Regolaments per i futuri 
Mercati-concorso, consono alle moderno 
Gsigenze zootecniche e facondo di ini. 
igliori vantaggi oconomicì per gli al- 
lavatori. 

La Cominissione BI trovò in piano 
accorto salvo lievi modificazioni sul 
progetto proposto (ialla presidenza. 

Il {tegoiamento verra dato quan 10 
prima alle stampe. 


L'Ufficlo di collocamento operaio 


uita Camera del Lavoro 
ed ni Circoto Socialista 


Sappiano che nella ventura setti. 
Imagna, tanto alla vamera del lavoro 
quanto il Circolo Socialista, verrà posto 
in discussione l'Ufficio di collocamento 
operaio, 

Da entrambe le Istituzioni venne av 
colta la 1nassima per l'istituzione ili 
detto Ufficio. Si espresse però il de- 
sidario di qualcuno che avesse lun- 
zione ui classe. 

Paro che l'Ufficio misto possa avere 
la prevalanza, ixl a ciò st sarebbe re- 
nut! in seguito allo risultanze delie in- 
dagini faite in città italiane ed e- 
stere intorno gli Uffici misti i quali 
funzionano egregiamente. 

Conlidiamo che in breve anche Udine 
possa avare uli Ufficio di vollocamento 
operaio a tutto vantaggio della clayse 
lavoratrice e padronale. 


Lo schema di ragolamento 
sul lavoro delle donna e del fanciulli 


L'ufficio del lavoro sta compilando. 


uno schema di regolamento per l'ap 
plicazione della nuvva legge sul la- 
voro delle donne o dei fanciulli. 

lì nuovo regolamenio comporierà 
notevoli Inodificazioni, più di quelle 
the sembrava dovessero servire par 
l'integrale applicazione della nuova 
leggo. Solamente ia parte che riguarda 
il lavoro insalubre, nou verrà per ora 
modificata, non essondo ancora per- 
venute all'Ufficio del lavoro la nolizie 
rolalive richieste per siudiare come 
convenga risolvere | importanis que- 
Buono, 

La parte poi che specialmente ha 
richiamato l'attenzione. dell'Ufficio del 
Javoro è quella che rillette l’applica- 
zione della legge sull'istruzione obbli- 
guioria doi fanciulli. L'art. 2. della 
nuova legge stabilisce che i fanciulli 
per aver il libretto di lavoro debbano 
asibire il verificato di averg frequen- 
tato la classi obbligatorie del corso o- 
lemeniare superiore. 

Ora assondo vento a conoscenza del- 
l'Ufficio del lavaro che più dalla metà 
dei fanciulli che finora sono ammessi 
al lavoro non Manno tali requisiti di 
studio, l'ufficio del lavoro ha rimesso 
al Ministero dell'istruzione determinati 
quesiti ande, senza violare la Jegge, non 
sl venissero a privare di tante braccia 
gli opifici. Il Ministoro ha risposto e così 
anche tale questione è rtata risoluia. 

Il nuovo regolamento sarà probabil- 
iero proseutalo al Consiglio suporiore 
ai primi dei prossiuo novembre per 
Ussura poi sottoposto  all'appruvazione 
del Consigho di Slalo. 


i Fra una cronaca e l’altra 





Come Luiei XY paro un debito 


Si racconta che il signor Bourat {un 
bon riche gralunaua) aveva prestato 
& Luigi XY. .dye 0 tre milioni a coma 
il Re non méfilfastava alcun desidario 


di restituire ‘quel danaro, il: vanilogo - «| 
finanziere War fitto in capa/gdi oite- 
nera, a titolo di interesse pel auo ere. 


dito d'essere presentato a Corte. 
Corte Un uomo qui n'était pas nd! Si 
rise molto «li talea pretensione ma liau- 


Tet tanto disse e tanto fece cha il re” 


seppe il suo dasidiaria a tflopo qualche 
glorno andandossne a passeggio pel 
giardini ili Marly forse i modo d' ita» 
battersi con Bourei. 

— Ah mio caro signor Bouret — 
disse Luigi XY — è molto tempo che 
non vi si veda; io mi riprometto di 
vanirae una di questa mattine a guatare 
una pera nei frutteti della vostra villa. 

Bouret si fece rosso par la gioia. Il 
Ra alla sua villa? Che onore! Tl solo 
punto nero nol firmamento della sua 
felicità era ch'egli non aveva una villa. 
Pure l’uomo avaro è ricco na comprò 
una presso Varsalllax e vi profusa 
meito aro parchè fosse regna della 
vigita. Ma attese due anni a il re non 
venne, Intanta gl'intaressi della somma 
sì maturavano anche più delle pere. 


Bonret fece allora ricordara la pro» 


mossa al re, 

Bene — dissa Luigi XV -- ma nero 
dimenticato. Che il slgnor Bouret abbia 
pazienza. Tra qualcha giorno, nodando 
a l'ontainableau mi f&rmarò a praa- 
fara da lui, 

Pranzare col re! Ma la villa delta 
pere non era sulla via di Fontaina» 


bleau a Bouret costruisco pressa Ura)x- - 


l’ontaine nn plegante padiglione prov» 
vinto di ricco vasellame e di suppal» 


lettili prezioso. Passano tra anni. Bou- * 


ret fa risvegliare la labile memoria 
del ra. 

— Povero signor Rourat! Non ci 
pensavo più. Ma anderò ne' suoi boschi 
a cacciare il carvo 

Bouret nan ha nè i boschi né il 
cervo. Acquista, inelriato di gita la 
foresta dei Rongeanx, la popola di 
cervi, di battitori; impara a cavalcare, 
Rpande somma ingenti E dopo quattro 
anni di preparativi vi aspetta il Re 
par altri tra, i 

Che amemorate l'amante della Du 
Barry! KR il siguor Bourut (gli inte 
regai hanno la maledetta abittuline di 
erescera sempre) fa raumentaro ul ro 
la promnassz. 

-— Houret? È chi è Rourat — dice 


ît re cristianisgimo. — Ah, ma ne ri- 


cordo. Gli voglio bene. Sicaro ! Sicura! 
Fra breve mi recherò da lui e pas 
Sarò la notte nel auo vastella andando 
a Fontainebleau. Parola di Re! Farò 
IL viargio apposta in due tappe. 

R signor Bourst si sente rizzare in 
leata i capelli dalla parrucca, Ospitare 
Il rof Che onore! Che onors! E per 
rendersene degno chiama architatti, 
pittori, senltari, manovali e prépara 
l'appartamento dot re con saloni, gal- 
lerie, varche da bagno. Un ponte ap- 
posito vien gettato sulla Senna: Vol- 
talre scrive de*versi pal piedeéalallo 
della statua del Capato e perchè ad 
nno scapolo non è conveniente ospitare 
le damo. di Corte, Bouret prende 
moglie. 

Questa volta il re verrà a il dan 
»iche V 1} maggio del 1774 in pompa 
magna aapetta l'arrivo del re com'era 
stabilito, Un cavaliere con le insegne 
regli procede a grandissimo trotto, 
frta tuvbini di polvere. Bourat sì tom- 
Milove, trepida, attende, 

Il cavaliere passa oltre, senza fer- 
marsì. 


— Ehi! quel tale: — gli grida” 


Bourget, — non andate più lontano, È' 
qui che viene il ro. 

—— Il Re? — rispose il corrioro. — 
Ma non sapete? I° morio ierì a Var- 
Baillea. lo porto la novella a Fonlai- 
nebleau. 

Il povero Bouret raggiunse il sere- 
nissimo sovrano, di li a poco, nell'altro 
Mondo dove non c'è nè re nè sudditi, 
nè creditori nè debitori, a dove non si 
promette nè si mantiene. Mori di cre. 
pacuore.... quel pover uomo, aterno 
Ospite di re, vita natural durante, 

questo narra il visconia di Ma- 


tinconrt, parianilo di madama de 
Souza e ilel socolo suo, nel Corre 
spondent. 

Udine, ottobra v 





rei + irta 2A 


Teatri ed Arte 


Teatro Minerva 
“CARMEN, 


Questa bera tarza rappresonlazione 
dell'opera « CARMEN », 

Le successive avranno luogo sabato 
19 e domenica 20, 


« ETERNIT » 
Piastre in amianto cemento 


ti migliore maieriale 


ner coperti di ville, caso o magaziai 





Rappresentanti per i) Friuli 


G TONINI e FIGLI > UDINE 


TLEFONO 480.0 


CASA È (o wolavio 


Marcf- Udine. 


Grandfnonto 0g- 
qatii U&, disngno 
a libri far tutta la 








- Scuole pla 


PRE@ISSIMI 


ForroB Bisferi 
« Aencl Fotato le fade 14 
< nizio <h es 
«riovaso; 
« liquore 
« NA [45] 
«doi rid £ 
«no ho 
«yran n 
lativa. o 
«Ed df:sporienza lo 
« consigiificgo uso». 8. 
De G. i Palerinò) 


i Acqua 
Noce da tavole 
Esigere lffiate Anguifta » 
- Minato 












mia aspet- 








| “gg 
BELLETOFORO 
Vi 26 «* 


(Klvs Hilfe: Cremeno); 


Nellu »ifffriz, da démani © 


I6 rattembfi&iena di Mauto 
8 Vitello Bri: 

Kg- Lu t.40 

Manzo > >» 120 

» * 41.00 

l lig. L. 1.60 

Vitelio fi >» > t.u0 

1 » # 1.10 

Fritturd. è. uao 










di GolPrecchio 


del Dot.) specialista 
Udine -BLEIA - 858 















Visit ogivore gratuita 
per anti: 
Telsfono 377, 
‘ STABIEOLOGICO 
Dottor BANTINI 
In VENETO 
Preuziato BR d’oro ali’ - 


aposiziodie di Udine dol 


1903 —B d'oro e due. 
0 Gratr Pica dei cant 
‘ zionatoriino 1800. 
1° inci hianco-giallo 
giapponesafio — . 
1.0 inenff bdianco-giallo 
Hiarico Cha i 
Higiallo ® storico 
. Pollgisllfulare. 


OE BRANDIS 
è zicevere in 


MONTI 
ha 
isteriamo 
IR VOSK 


inuitca 


TASOIN 


Manti 
è stomaco 
petenza 


1 signor 
gentiimentg 
Udine la « 


POLV 


contro 
MAL: 


Lara 


Pau 


Contro A 
Gastr 














Lire 1 franca 
Sei sealolufieta) Lire #. 
Dirigere dB? vaglia alla 
Premiata MONTI 












LE » 
VENETO 

3 PERMACIE 
6. Comeasatti 


bll’ Oste 
rigfrice 
Nità di Bologne 


#RI 
omicillo 


(Cisîa), NI 





s All 

GASTI 
TROVANSI 
Deposito inf 


Madi 
Lora 


approvala di 












Udine - VIE 


















CARCUI! 

Voletifi apido, sicu- 
rissivò Mer sempre i 
vostri iMPrbi di cuore 
raconti, Mfoleta  rola- 
ulozza, Pro dell'orga» 
nismo 



















Domagktolo Gratis 
dai Prefcatorio ML 
i Candele Mia S. Pra» 


not EITO i ‘Mgersi pura 
DU iu Cisco Agprisini. 
dA 












= carri 


Una conferenza all'Istituto Tecnico 


E° vento statuto in Redazione il 
sig, Luigi Sartori a pragarci di an 
aniclare (che oggi allo ora 14 egli 
terrà. una. pubblica conferenza nella 
Sala inaggloro del i. Istituto Tecnico 
sul tama: «La sede conlrale di pro. 
paganda pro Sericoltura n Pozzuolo 
goti annessa cornice agraria selsicolà 
sperimentale agraria” primaria della 
Piazza d'armi di Udino di inveginamento 
pratico domanicale alla gioventù sog 
gotta alla Leva» <<. . 

Data l'attrativa del tina, grande 
strebbe stato il concorso del pubblito ; 
dibpraziniamente però li Sela Mag 
gibre dell’ Istituto è occupata in quel 
l'ora, eongi corrido! non è possibila 
tenere una conferenza sanza didtue- 
bare i professori cho fenuo scuola. 

Epperò la conferenza è rimandata 
a tempi migliori. 


Îl figlio del capostazione di Rossano Veneto. 


annegato nal Falla 

Alcuni viaggiatori giunti col dirotto 
ila Pontebba, portarono la notizia cha 
è ylato rinventito lori nello acque dei 
lPolla presso Moggio, il endavore di quel 
soldato del gonio scomparso nelle 
inontagre di Chiusalorie fino dal 7} 
setlambre u. & 
(1 povero sokiala è figlio del cap 
stazione di Bassano Veneto, di cino nai 
giorni neorsi abbisino pubblicata la 
lattera iniirizzata allo. Giolitti. 


Concerto per beneficenza 
-:. Ti Sodalizio Friulano delia Stampa 
ha diramato la stguenle circolare: 
Bgregio consecio — Vi inviliamo 
atf'Asserablea straordinaria. chie sc 
puicà nei locali sociali, veordì 18 
cotr. a ore È uow. présiso per tirate 
tate sulla. « Proposta di un concertu 
a &0)po ili benalicanza ». 


© En ciclista che si fartsce 


HU. fornaio Delussi Carlo fu Giovanni 
d'anni 21, ripulendo iori una Livicietta 
abba lecnano impigliata tra i raggi 
di una ruota riportando uns grave fw 
rila lacero-contnia ni divo pindico dalla 
natio destra con parziale scoprimonto 
ilet tondisia fMessore e frattura della 
angina. 

Fu giudicato dal dollor Leonardo 
Pagliari guaribilo ia giorni SH, 


L'ultima eco dei falsi aronatari 


Oggi alle ora 14, nell'atrio del Tri 
bunale avrà luogo FPavta pubblica della 
macchina, delle pietre iilografiche è 
di quartalivo servi alla famosa 18930 
siatione dei fulai inonetavi per sto» 
pare lo banconote da 26 corone, 


Ottantacinqua galline rubate 


L'altra noite i soliti ignoti penelva. 
“fono nel pollalo di cerlo ftiovanni Sal. 
tarini e di e'altro famiglia a Paderno, 
e vi rubarono #5 pallina. 
Non vè traccia ne dici ladri nè della 
refbriiva. 


Par una targa In Dronza 
al monumento di Garibalti 


Offarte si concorso dei l'riulani ma- 
diante splipeorizioni di 13 centesimi: 

Crmiio Yale . Tone: taugtino Traci da 
Polo A, Hadon Antonio. - Cent, fil: conte di 
‘Trento è fam, Luigi Conti 4 tana, Passtoco Bt- 
rico, Antonio Bollavilia, fi. cdhiinson, — Lara 1; 
AUS Fecile, Etero Cosmtbm, 


Nesici grandi... è piccoli Gel gente omano 


Una roterte statialica, pubblicata in 
unr'antorevola. rivista iugleso, fa sam- 
contare a parecohio migliaia ii na- 
naro degh indiani uestsi dalle diri, 
csccodrilii, serpenti velenosi ed altri 
muimali.. cis non Îdho verrinenio i 
più adaili alla compagnia dell'uonso, 

Quesle cità, carlo, fanno orrore: 
ina che si dovrebbe dire della strage 
infintamente più grande cho lanuo 
alici animali infbntamente più piccoli, 
ad ancho microscopici ? Prendiamo na 
inastto, i più comune, la sanzara A- 
uolele., Se la tigro strana, se il coo- 
vodrilio spezza fe metabra colle sue 
spaventose. mandibole, sé il sarpente 
iulmina «of suo sottile, potente veleno, 
PAnglele invaca punge a mala pens 
voi suo aculeo i malcapitati che non 
sanno difendersi (e non è troppe l'avitol. 

Non è certo l'atroca subitane» morte 
sollo 1 denti delle terribili Here, toa 


è invece il lento avvalcnarsi dol sangue, | 


il trionfo progressivo, invadente di una 
febbre che consuma, che snerva, che 
che annianta le forze e porta auche 
qualche volta alla tomba, 

Contro le tirri ii wovurno inglese 
manda i suol cipays, con le ballule 
di caccia, 6 gli indigoni piantano le 
gipuntesche trappola collato nell'alta 
orba delle jungle: contro l'Acofole ia 
preveggensa vuole che si adaporino 
la voti motalliche a tntto ia aperture 
delle «sue, i veli ni cappelli geo, 

Ma è sopraintio più facila sfuggire 
al datetario effetto delle puoturo di 
queste naleiche zanzare, adogperàudo 
l'ottiruo prosorvalivo 4isemela, liquore 
pnstoro labbriceto della intta Bialori 
di Milano su formula  dall’illustra 
Baccelli, Un bischiarino di questo li 

- auore al mattino o alia sora, puro o 
cen acuia, impazza il sangue da! ve. 
leno che l'anolele vi può iacculara. 

È contro la febbre, quanto si fosso 
sviluppate, la Ditta Lislori ha té fa. 
ronda piole Essnolele per gli adulti 
4 l'ifuanofelina lauida ner 1 bacabiat, 
rimedi cho uonland ii leve. tempo 
& in medo sicuro della voniratta In- 
fezione, 





Tribuna di Udina 

{ fntti clamorasi di Gividala 

Stamenò alle 10 & incomineialo 
davanti al nostro Tribunale il processo 
contro Blasuttig Giusappe d'anni 18, 
Hronl Luigi d'anni i8,: Revarado Au 
tonio d'anni 20, Comisso Eugenio di 
ani 20, Baseggio Giovanni d'anni 24, 
Cernon Luciano. d'anni 17, Mascioni 
Eugenio d'anni 19, Roveredo Eugario 


«l'anni 15, Beriuzzi Giovanni d'andi 15, 


Mesaglio itemo d'anni 21, finputati ii 


danneggiamenti perchè, la sora del 26 


Inglio ino Rubignacco (Cividizie) in u- 
nione tra loro è di molti altri ritnasti 
qconoseuti ad in nutero non inferiore 
a/10 lanciando: dei saggi thilransero 
vetti è spezvarono parecchie regole 
del tetto di quel Sommario Vescovile 
na arrecando nn danno di circa Sty 
ino. 

La parte lesa è rappresentata dla 
ionsig, Foriunato Gella Sauta liellore 
tel Socginario. 

Irifangovi gii avv. Cosaltini, Diriussi, 
Nassigh e cav. Pollia. 


=———————  e«=-;e—e«©;éE. k/5 >;}=M= e@oa|a@O@Oa(rm“”?&X+>r}2r#OY”---_* 


CURIOSITÀ 


Paganini Improvvisatore. 


in uno degli ultimi saggi degli al- 
levi del Uonservaiorio di Afilano dif 
Uhitti asegul um concerto per molino 
ili Paganini, vonuerto nella cui taitura 
era ireile sentire Viptinenza della (&- 
colà d'improvvisezione che caratteriz- 
sarono I geniole violista. A propo- 
sito di tali tacoltà, che lurono vera- 
menta meraviglioso, Ina rivista 1ede- 
sca pubblica un suediolo caraiteristico. 
LO 12 aprile 182 iL Pagaolni, pogpite 
in Parigi di Ltossinl, aveva sbalordito 
un circolo di uditori con nua serio l'im. 
provvizazioni su una corda sola, A mn 
sento punto unu degli astanti, a guisa 


aL'iporbole, caclamo : Pagani trarrolte 
dette welcilia anche da un filo di rete 
eso, i Paganini lo pi, si levò tia! collo 


il iprgaga, ne distacchi la cordivella di 
sola, ta base sopra l'orlo di ui capato 
vasi da qiuentth, G iMprovrisò col essa, 
die ziento, una inelodia di carattere 
eoaio è brillante, sonza la smina slo- 
natura. 


Per chi vuo! wiwrere hinpgamento. 


Una anonimo benefattore dell uma - 
Mtà, che pretende di essere sittoto al 
su centesimo ada di vite, pibilica 
ir una Piccola droskere  intilolnta 
«L'Arte di vivero lunpiunente » b0a 
fuma serio ili consigli pratici ilottati— 
uli dall'espericaza sull'arte di conser- 
vavsi ino cita saluto fino ala più 
tarda otà. 

il contenario che scrive, il primo 
luogo enumera [nile lo ragioni che 
secondo ii suo giutizio  abbreviano 
l'asistenza, e quasto aolé; preocolpaà» 
zioni raamiali, ansietà, phiovonena, 
inconlemiabilità, malinconia, cmorigui 
improvvise, imulazioni, invidia, ira, 
odio a gelosia. ‘l'ulto il segrato di una 
lunga vita sta nei tenero in perfetto 
ordine gli organi dizonlivi. 

Chi fr lavoro intatletluale dove inni 
giare cili leggeri e lacilmento dligeri. 
bili, tenere la testa fredda «cd i piaci 
caldi; cibo olmo, estrommiiaente my- 
tritivo 6 gigeribilo, sono de arriaghe 
iresche, le quali in ingrhilierta, costano 
davvero un ihezia @ vengolo consu 
inzie in gramde guitità, 

Inveco bisogna eviiare ii caprelto 
e i capriolo, porchè datno lu rolla. 
Un prainlo uso di cipolla viene consi 


gliuto: socorndo lo scrittore esse servono 


a dove materia nutrianto ul sistema 
nervose ed allo stomaco, sitttano fa di 
gestione, aumentano il calore naturale 
del corpo è guariscono dall'ecgeria. Lé 
frazole sono buone per la cura dei 
veri ititeatinali. Non si debbono mau 
giare funghi dopo aver bevuto prini 
fbriamenio altoolizzati, le noci non 
deblono essere matgiale ib grane 
quantità, od ogni settimana, jd almeno 
oggi quindici giorni bisounerebbe pas- 
B&re 24 pre in quasi corplela asi. 
nenza, ciò garve magnificamente & ri- 
parere alla debolezza o fatica dello 
stomaco, rieglio di Lutto le possibili 
medicine inventate all'uopo. 

All'infnori del reguno nutritivo, vpa 
condizione essenziale, secondo il con- 
tenario autoer dell'opuscolo, per vivere 
a lungo è di inantenera; pero quanto 
è possibile immune da ralfrallori. 

este piccolo malanto, ul anale 
peneralmente si presla così piocola 
Ztrenzione, è uno di quelli che mag- 
giormente logorato l'organisito umano. 
Îl contenario consirlia di fav uso dal- 
l'olio di fagano di tuerluzzòo ogni in- 
Yernop per premunirài contro | callrad. 
doti, e di vivere somprò if camera 
ben ventilatenò, © iroppo freddo, nà 
troppo calda. Altro consiglio irienico: 
Ron accliarei mal, per nessuna ragione, 
6 pespiraro uttraverto il naso, inni 
ipettersi delle sciarpe o dagli scialli 
intorno al tello & lonove sompro 1 
piadi ben asciutti. Infine vivere all'aria 
Aperta, in ogni stagione quanlo più a 
lungo è possibile. 

Seguendo questi consigli si dovrel 
bero' avere tutte lo immaginabili bro: 
bubilità di diventare centenari e sic 
come i sonsigli non sono in gentre nè 
dilicili, nb disnevrafevali possono &s- 
Bora accettati senza dililcottà e puco 
nale sarolbn tentare Posporimento... 


Lo “ apori,, di rubare 
A Parigi due iapotiorio cli pubblica 


HR, Pieri 


inn dAIEST' — — 





stetipesta hanno aqrrestato sui grandi 
Grrtirartt, calli in Uagranto delitto 
di Ienlfa cosldelta all'attericana, duri 
individui che, comdotti al commissariato, 
decliuarano le loro grneralità, confoa. 
sandoai l'uno certo -Mulias, che sblita 
in sontuoso apparlamento a Parigi, 
l'altro per Gugliemo Spencer, un mi 
Honario di Londra, il quale ha pare 
la residenza a Pasigi. L'uno è l'altro 
Bai0. ricthigsimi e godono ‘nei circoli 
avistoeratiti itmmtensa considerazione. 

Essi, ‘adoperando il procodicionto 
classico, avevano rulalo al un ame- 
ricano col quale poco prima avevano 
stretta amicizia, tn portaforio conte 
nante 7500 firanehi. 

I sotto-capo di sicurezza, avendo lo- 
ro chiesto come mai avessero avuto 
Filea di comisettere j Furlo, lo Spen- 
cov dichiarò che rulava per dilettan- 
Hsmno, «1 un mestiero così gradite — 
dissb — quello dal ladro, eho non vi 
rinunziorò a nessim costo, » 





Giuseppu Giusti, diretloca propriet. 
ANTONIO Hou, gerenti rosponas bile. 
gino, 1907 — Tip. M, Hardusco. 





De Puppi Guglielmo 


4iFDINE - Muercalovecchio - UDINE 


EMPORIO 
MACCHINE DA CUCIRE 


Macchine por calze # maglie 


BIGICLETTE 
Coperture camere d'aria — Actessor 
Pozzi di ricambi: — Riparazioni 
FUCILI DA GACGIA - REVOLVERS 


CARTA DA TAPIEZZEEIE 
‘* GAMBI E PAGAMENTI RATEALI -- 





“AI Tram Éisttrico,, 


CASA PALAZIO MANGILLI 
Mirza Gacibaldi VERENE Pluzza Caribadili 


ID patinaezieto, grili condaktore della so 
Cucina Econonien ino Parla Nupia, nr 
certe iL publico di citi e prievinia clp 
trek assunto L'esercizio dell'ago osteria Afan- 
till con scel po rinomati viti «delle nri- 
gliori cantino titanio so cho fi ni erprizio 
sti cecina ali cptalinga, —- Sio usavo 
rnchit pensioni so proszi da conveniesi. 


Hiinén di Mosszzi o... La Cenl Sf 
Noro di Hrlegnama 0.0.0. + ‘0 
+ API + aa zo 
Tnt LI 

Cili 

Losa LI 

Vino da pasto (par crpecbizione] = ao tb 


VINI VECCHI IN DespliGp,[à 
G. H. TroeiBui. 
















; ISTITUTO CONVITTO 
Vittorino da Feltre 


Premigto con Med, d'Or n - 1902 
Aqiriato della Fagia Autorità Scolagliva 





Quanto Istituto pecoglio per la chinasi 
slarnantati, la Scuol "Poonita l'aragpiata, 
il RK. Gionagio Litoa, Hagio Letitmto ‘Pro 
stica Vi dia piro un iGscpossinento pur 
coloro che veglione rblierare al corso 
dagli stadi, prinelpobmonte sl fsicgo, n «ho 
rimmiduti aggio aebini ino qualcho mnatarie 
sit: ittonlone di ripetere Paona, N Cal- 
tagio È npuria tutto l'anno. diatig quel 
cisellfà con ridiziono por lralolii o 

Dirigaro  douisste dio pero ia MII 
Bologna Via fustreza FO Pal IN 
rettoro Pot. Gav. L. Ferrerio. 


Mala:tie degli occhi ——— 
Difetti della vista 


Specialisia dott. Gambarotto 
Consultazioni tutti i giorni dalle 2 
alle 5 ecceltuata la quarta domenica 
d'ogui mesa e Il sabato che la prevedo, 
Via Foscolie, N. 29 
VISITE GRAXUITE AL SOWIE 


Luntàlì e Yenerdì ora 1} 
sila FARMAGIA FILIPFUZAZI 





—_— 





Acqua Naturale —— 
di PETANZ 


tg gpekii_Nqpa 
Ja migliora a più sconomica 


ACQUA DA TAVOLA 
Concasstonario por I Italia 
A. V. RADDO - Udine 
ltappresentante penerale 


Angolo Fahris è G. - Udine 








Non adeporate più Tintare dannose 


RCOHRETE ALLA 
VERA INGUPFHABILE 
TINTU RA ISTANTANEA (brevettato 


Promnieta con Maleghia d'ira 

all' Eaposizione Campionaria di Kona 1404 

K. STAZIONE SPERIMENTALI: AGRAETA 
DI UDINE. 

I campioni delle ‘lintora pressztati dal sigoor 
Lodovico Ie botliglia 2, N. 1 Hiquido ineolera, 
Mt ligttigio colorato 10 btyno; nor contongeno 
ol nitrato o sitci suli ditgoolo © di piombo, di 
tiercitrio, di race di cadmio; bha altra yoataoza 
mimarali tiogiva, 

Ulina, 14 frennato ID0I. 
Direttore Prof NALLINO. 

Unico deposto prison i parracehicre RE 
LODOVICO, Vin Daciela bfanie. 





Dott. FULLIO LIUZZI 
UDINE 


Wia della Vigria, 13 


Consultazioni per malatlie interne 


tatti | gierni dallo 14 alfa 18 


WISITE E CURE GRATUITE 
PER 1 PLOYERI 


& | 
» bal 

N41 PL PI = 
Alnerinanoa . 7 


































7 rile 
Alle Signore e Signorine 


Ho grinnito & Ifovambra 1907 vorri a 
perto n Wdipe, Piarin Vittorio Emu. 
nusli, N. 5. piano do un fnovao er 
di semola di taglio, confegfbno ubiti femmi- 
cmili, per bambini e bibiicheria per Sigtiore 
a Signorina cha in poche lezioni geome. 
trigho degiderino itpparere 4 tagliare con 
lu più atrnpelosa perfezione a confezionara 
da sole qualmmpità itdumento tummninilo & 
sv per bamlint, 

Eau dirattrica igiiunge che stopo ua lungo 
&bpgiorne in utt promiuta Bowola di taglia, 
ovo foco sli agri e profondi, trovasi mu- 
nità di regolare diploma dhe in abilita a 
unto ntila al economico Insegnamento, 

* Verrà impartita as sola lezione ola 
sBttiimone, è cib allo scopo che la uliiave 
abbiatto campo di altendera a leso desida. 
rio Le ocouparioni intellettueli è choimealiclhe, 
Ln mitezza del prezzo bat il quale ri 
4 dampuno le lezioni otsotrenti troveri com- 


Il PEPTOLAXA 


è fa salvaguardia del Bambini 





| bauntiini sono soggetti ad ogni sorta 
l’'indiaposizioni + malattia, & tutto 

dp nierimmteà siobboso cesena va poro 

medie: pre poter sotarinistraro prose 

lantente alt Inra bimbe il rimedio a-° 
ntto ; per Congegiamzi ricorrengnmo 
Alt intervento del [ottare anio mei 
musi gravi. fl Feplolaza è il migliore 
rimedio che esista per i bnwnbani di 
ogni otà, li libera de. ogni disterbo 
Mallo stormuco a dell’ Intestino: c:li- 
ghe, vsmiti, dinvceo, incigoationi ; fa 
cesso in febbre, calma i nervi a 
proviono le convulsioni, Tutti quelli 
che Uihonno uskto por i loro bambini 
ne tnnttà attenuto nttimi risultati. 

I osie, Valenzazen Giulio, proprie- 
iurie, Meina per DAGKENTE {Lago 
Muogpeiorc) bevo: | 

«Tio figlio |] Pepiofara a min figlio 
buriglokta, colpita da diareca o ché 
#olfriva «f violenta coliche ; fin dalle 
prime dass lo stato «ki aniute della 
mia lambina è aielincato gd ia brave, 
pensio tl vostro preziose rimedio, ri- 
cuparò interamente la saluto», 

IL Peptolara è in vogaita in rutto 
in farmaco, Li da «ontela. Moporito 
generale : dA. MEREMDA, via S. Go- 
solireo, ia, aftbtto. 


La scuola, Hi pei pagattento che pel ra 
Holice suo adatnento, è gaidata da norine 
A stampa che la dirattrico cedari gratia n 
chinnjgo giione faccia richiesta, 

Loratio dalla scuola sarà dalle 3 alia 
11 di agni Martedì. n 

Scuole simili, dolla dirotirioe  Blawda, 
venboto apertà noi decorsi anni ed in 
questo a ‘l'ricgte, Udina, YVasonn, Padova, 
Vanezio a Vicenza a pel rapido progress. 
ottenuto dallo allieve, «ia gottoserittà ci 
Rengno stripia simpatia ed elevifto applauso 
sia «la esso cho dalle loro farnishia, 

Per nltorivgi scliarimonti la direttrice Ri 
terrd a dispusiziono di ali: vorrà onffarle 
di una visite nella seu della souela dalle 
ute B alle 17 doi giorni 223 i 29 Ottobre 
4 Novembro cl ia seguito nei giorni ed 
ora cho sl eftuttuerà glo douola, è surebbe 
inutile recarviai in nitri giorni ed ore pat- 
chò in slirettesco mì troverebbe nuvante. 

Si. nvrorto cl 0 giorno 3 iNcerlre 
verri chia LHastrigione edin seguito non 
Hi giotto più allievo ulia senola. 

dik Uiretrica 


Chiavina Paxstaochi, 





LA NUOVA DITTA 


DEL BIANCO e CERA 


UDINE na a 
Piazza Marcata Nuova 


Avendo rifornito completamente il PER INSERZIONI 


suo negozio chincaglierie, inercerie n | sui Pavse rivolgersi esclusiva-- 
mode di Witi gli articoli inerenti e di mente al nostro Ufficio di Am- 


assoluta novità; avverte la apettebile | - . 
clientela che può praticare prexzi di | Miuistrazione, Via della Pre- 
feitura, NÉ. 


TNA 


(TERMOSIFONI) — 


T#ODORO DE LUCA 


estpuisco impianti li Tormonifent conforme alle inigliori progcrizioni tec- 
miehe con valdita * SYTREMEL,, cviginali, effrendo goranzio aveclito, 


Hilievi, Progetti è Provontivi GRATIS na serupline richiasta 
du Purariio Il'ualtitaa rata fp} dell'importo) dopo il prono inverao 
d'essrcitto, "TN 


PAILEZZI II TUTTA CONCOHHENZA 











DEPOSITO li Collnio “ Atredick ,, - Hudintori tipo Americano, è muate- 
riale: por qualziasi inpiaato di Termogifone, 


FABBRICA -BIGICLETTE - CASSE FORTI ecc. 
GROSSISTA IN MACCHINE DA CUCIRE 


FUCILE DA CACCIA delie migliori marche Ester 


a 








% 


GIISEPPE CALLIGARI 


TO DITTE 


PE ne 


Impianti di riscaldamento 
a Termosifone e Vapore 


RADIATORI PRRFEITISSIRI ed ELEGANTI 
Caldaie “Strebel,, 


+ originali a fiamme invertita; le 
‘i migliori per potenzialità - durata - 
economia di combustibite. 


















LLANO 
art 


ASCA" Cataloghi, progoiti è preventivi a richiesta 


Chi SOFFRE 
alle stomaco, di stiffehezza, mancanza d'appotilo 


Gssaggi l'acqua naturale nurgativa 


FONTE PALMA 
raccontata da ccntinata di celebrità mediche. 
Prendendune uno bicchiere da @davola alla 
mattina a digiuno, entro i & 2 ore si ottiene un 
sicurissimo effello; rilorna l'appetito ad ii massimo 
benessere. L'acqua naturali: “FONTE PALMA,, è 
d'un guslo non spiacevole e non cagiona gicuna al 
iura zione. 
St vende tri ludle le farmacie e negozi d'accue mine: 
rali. Nel comperare si domandi chiaramente GEGUa 
“PALMA,, Yroprislario LOSER JA#O0S BUDA- 
PEST. 





perdtinoo Dita 
AIITILE FRERIMATE: - / 


DI pala 


(ELLI) 
A 








penso uelle grande ccomomia-famigliare, - 


a 


Sa 


. P . 
+—_—————__—_—-—-————221—_—&____— 


BICICLE 











IL PAESE 





TTEK 





Le inserzioni si ricevono esclusivamente per vo 3 SEAFSE abbia l'Amministrazione del Giornale in cdi, Via Fr efettura, N 


VTTE 





IA È 








[rm EMPORIO Sportivo m 


MOTOCICL 


Biciclette da Lire 140 - 160 - 180 - 200 ecc... 
UNICO DEPOSITO DELLE RINOMATE BICICLETTE E MOTOCICLETTE 


IPEUGEOT E GOMME WOLBERÉ 


AUTOMOBILI 








Vendita esclusiva delle Biciclette a motore e motori staccati 


MOTOSACOCHE 





N 





| Grande deposito Gomme - Accessori - Pezzi per riparazioni - Costruzione 


Serie complete a prezzi di fabbrica per i Negozianti del genere e Costruttori 





Graphophono - Grammofoni - Dischi ta L. 1.50, 1.75, 3, 3.50, 6,60 - Racchetia è Palla par Tanniz - is - Rinvigoritari - Foot-Ball 
——__ ——————————— Falloni da stratto © futti gil articoli dì novità apottiva — 


* MERGATOVECGHIO 
N.Go7 





PREMIATA OFFICINA MECCAN ICA = 


AUGUSTO VERZA - UDINE “" 


MERCATOVECCHIO 
N.5a7 












ver —T— te 






Prezzo speclalo vamplona 


Imalici rascomondono SAPONE BANEL SELDICATO 
all'Acidu Dorico, al Subltmato corrosivo, ai 
Catrame, natio Sc ilfa, all'Acido feutey, voce. 


DittaACHILLE BAWFI, Milano - Fornitrica Case Reali 


BANFI 


TRIONFA - S'IMPONE 
Produzione S mila pezzi al giorno 
‘Rende la pelle fresca, bianca, morbida. 
‘Fa sparire le rughe, Je macchie cd i ros- 
sori. — L'unico por bumbinì, — Privato 
non si può far a meno di usarìo sempre. 


Vendesi ovunque a Cent, 30, 50, 80 al pezzo 



















Cent, 20 


iN INCALOSTRO 
AZZURRO 


Indispensabile 
erzchi ama la buona tavola 
e l'economia 





Mercate dei valori 
CAMERA DI COMMERCIO 11 UDINE 
Corso medio siel valori pubblici dei comi 
de giorno 10 ottobre 1907 


Rendita 3.75 Nn 100. 
Rondita 3112 Og (notte) 101).32 
Rendita 0g > 69, — 
° AZIONI 
Banca d'Italia, 1153, 
Ferrovia Metilionali I, — 
Ferroviu Mediterrance 462 — 
Souielà Veneta 173.00 
OBBLIGO LZI Fidi 

Forrovie Udine Fontebba —_.— 
» Meridionali 337.050 

sa Mediterrane 1 8]. 446.50 

>» Iloliane BO). 1438 25 
Urnalito commerciale & prov. td 498.60 

CAKWELLA 

Frmliaria Ranen Ilalin 4.75 00 406,60 
» Cusgu R., Kilano 4 01 0014, 7A 

» > Cassa R,, Milano 5 Gp BIL50 

> A8Ul. Itul, ltona 4 dip  206.— 

» idem 41/20 509, — 

CAMBI {cheqnea a vete) 

Francia fore 90,74 
Londra (sterline) 25.04 
Germain {marchi) 132.36 
Auslrig segnati 10)4.22 
Pietrotamgo {rn} UA 
lirpppeosiss. (iegì +, US.n0 
Nunva York {ell tri} G.11 
Lntlta tira gue He) 43 DA 


fl Sos 


ressa 
AN VISI De "IV pag. a prezzi miti 


Orario dalla Ferrovia 


PARTENZE DA UDINE 
per Pontebba: 0. 8 | D. Tia — Q. 05h — 
O. 15,82 — D., I7.15 — 0. 1810 
pet Cormone: 0. 5.45 — D. 8 — Ò, 1642 — 
D, 17.26 u_ O. 19.1À. 
perzVonezia: O. 420 — 8.20 — D. 11.26 — 
d 13.là _ 17.30 sur, D. 2U,b, 
por | Cividale: O, 6,30 — 8.40 — 11.15 — 10.16 
O — Festito 2162, 
PI : Palmanova, «Portogruaro : 0,7 — B— 12.65 
vu JBZ0, 
ARRIVI A UDINE 
dr Pontebba: 0. TAI — D. li — O, 
0, 7.9 — D. 108.46 — Q, 21,30, 
da Cormona; ©. TAR — D.ILG — 0, 12.60 
D. 19.437 — D. 22,59, 
da Venogia: 0. 8.45 — D, 7.43 -- 0. 10,7 — 
45.16 — D. IT. — ©. 19.61 — 22.50. 
PAIA O. 7.40 — Boi — 19,87 -- 17.02 


12.44 — 


416. 
Un Palmanova-Portoguaro: O, 4.60 — D.i8 — 
10,28 — il.6 — 21.48. 
Tram Udine-5. Daniale 
Parléenzs da UDINE (Porta Giomons) : 8.20, 
11,56, 15.10, 18,20, 
Arriva a 8, Danlale: 0.57, 15.7, 16.42, 15,62. 
Partonzo do 9. DANIELE: 4. 5E, 10,59, 11.48, 
17,44, 
Arrivo » Udine {Porta Gamona) : 8.26, 12.9], 


16,8, 19.18. 

della premiata dilta Italico 
Zoccoli Piva. I pabbrisa Via Sups= 
riore - Recapito Via Pelliccierie. 





red 








INSUPIERA BILE 


AMIDO SANFI 


(Marca Gallo) 
usato dalle primarle stiratrici di Barlino e Parigi 


Chiunque può stirare a lucido con facilità. 
Conserva la biancheria, 1 il più reonomico. 
USATELO - Domandate la Marca Gao 


AMIDO in PACCHI 


(Marca Cigno) 
sdpetiare a tuti gli Amidi In pacchi In commercio 


Proprietà dell'AMNDERIA AFALIANA - 
Anonima campale 1,900, 000 verte. 


| 


tanoli 
sb pazzi 


Tiikazo 


Preservativi È 


in gomma unita pritra- BEE 


ria cobbriuea rmonviali 
Mi par uoistlgi a gaArunzili 
la niolutli9 \vanacné. 
Artuuli Upi, 0 ap: 
parecchi antitar: sun dg= 
Uyi par Dono a cui IL 9 
Jitacramr: pebrobby ea: 
mar sli Han, °. 
Lo ostulago fin busta I 
Chiuza fon sl linvîe ché SE 
re erat mignamsn ali (ra g- 


argi su ]yloria - 
Rival natia 
635 Mir. 
Afutici pressi. Aa 
foiusa segratorta, 





2I enne figlia unica. 


di famiglia civile, dote 80000 marchi 
in contanti in seguito di più, graziosa, 
modesta, però c. pice. diletto Nsico, 
desidera maritarsi con signore serio 
anche senza soslanza. inviare offerte 
di soli concorrenti seri a Fidus, Her- 
lino 18. 
PSA 
Sistema brevettato 
Yolete 12 fotogrutie al platino du applicuro 
au ubrtolina, su bigliotto da visita, pet 
purtecipuzioni matrimoniali, per necrolngie, 
finotatia o por brilocue della grandezza 
mu. 36 per gotì cout. 30 e di mm. 47 
per goli cant. 00, Spedito il ritratto (cHe 
vi gnrà rimandato) mnitamento all'importo, 
più cent. 10 por la spedizione alla FOTO- 
ORAFIA NAZIONALE + - Siologna, 


ini 


ingrandimenti al platino 
inulterabili Ilmiggilui, ritogcati da veri 4 
tiuti: Mipura dal puro ritentto cid. 21 per 
24 i L. 3,60 - ca. 20 per da au L,4- 
cm. 43 por 59 a L. 7. — l'er dimongiuni 
inaàggiori prezzi da convenirsi. Si garantisco 
la perfetta riuscita di rualumimo ritratto, 
Mandare imports più DL. 1 pier spese qu 
utoli nilo È TORGRAFIA NAZIONALI: = 
Bologna. 

Carcusi rapereyentunti per tutta L' itulia, 
articolo ui gran vendita ; luuta provvigione: 
Serivara alla FOTOGRAFIA NAZIONALE, 
Bolugua, 


bi eee 
FRANGESCO COGOLO 


CALLISTA 

Specialista per l’estirpazione dei calli 
senza dolore. Munito di Attestati me- 
dici comprovanti la sua idoneità nelle 
operazioni. 

Il gabinetio (in Via Savorgnana n. 16 
Dan lerrà) è aperto (uti i giorni 

lle ore 9 alla 17. 

Si reca anche a domicilio 











: Sì ACQUISTANO 1 2° 
Libretti paga per operai 
PRESSO LA TIPOGRAFIA 


MARCO BARDUSCO 


TOO DIIITEA 








RACCOMANDR ro; DA Pa 


ARE RUTORITR MEDICHE.“ 

: fm iL MIGLOR RIMEDIO Dt EFFETTO A4SOUA È 
Hi TAMENTE SICURO E PRONTO CONTRO | DOISRII . 
Mi CAPO DLOGNI FIPTURP, EMICRANIA, MPL DI DENXE d 


A] SOPPRIME 1 DOLORI CHÉ flCo/MPAGNAIO LE REGOLE MENSILE ME 
fi DELE SIGHORE.E DELISRACAIZE, IL HICUAR RIMEDIO COHIRA | 


FLATONI RILINAY LI 20 TivoLe tri LA 
£R:qlAL PRESSO DI L'TALFLAGSNE 
Gi trovana inlulte le farm acta 
SEOETA ITALIANA HENSTER Lucms = RAGNI 
. Vis'onforte|5- MITRRO ° 





TIPOGRAFIA E CARTOLERIE 


MARCO BARDUSCO - UDINE 


Via PREFETTURA 


MERCATOVEGOHIO Via Cavoyna 


(ZI 








Pat i | Ù] 
SPECIALITA 
in sontole corta da fottoro 0 cartoncini funtaria, papeticri, notes 
in polle, in tela di qualenguo formato a prazza, 


MOVITA 


Albums por cartoliua ib tutta lala tranciati 
ip tela ed in carta. 

Albums pas pooste. di qualsiazi prozzo 0 terziato, 

Lavori tipogratici è pubblicazioni d'agni gonore vconomicha 
a ili lnaso. 


PREMIATA FABBRICA. ASTE DORATE PER CORNICI 
METRI di BOSSO ed uso BOSSO angduli ed in asta 


4 fnosn, in pulucha, 





— SPECIALITÀ IN LAVORI TIPOGRAFICI — 


CARSOI:REGS I 
Cilo vTergice i 


no dal marcire 


ragnale, fdrofi v conservare [] | 
È CLI feste. attcnciszione cavata l'umidità Lori, lag 
meteo allive perla conservazione dalia tale n dei cordami 


Siano - OTTONE KOCH - Milano, 
slgata” rr fon tag spie pi ae pl 


— IDISYUDOdI INGAYI NI YVIlTYIJZdS — 


0000000009000 1000000000000 


SIGNORE Lt | X capelli di un colore blondo dormto sono i più belli porchè que. 
sto ridona nl visa it fasciny della bellezza, ed a questo scopo risponde ET 
la "AC 


CQUA D'ORO $ 


AA dalla Prero, Profun. ANTORIO LONGEGA — S. Saltelore, 4926," Yanstla 
poichà con: quosta npocialità si dà al capelli ij più bello e naturale colore BENDE ORO 


Viene poi specisimente raccomandata » quelle Signora i di eni vapelli Biondi tandino 
ad oscurare mentre colluso della ruddalta spesialità si avrà jl modo di ronservarli 
sempre più simpatico e bel colors hlondo arc. 

£ anche da praferirsi allo allre tutte sì Nazionali che Katora poten la più fa 
più di sicuro affetto £ In più a buon mersato, non: castarido © chia s0lo'L!' 2.60 
glia oleguptemente confarionata e con rélatiza interazione. 

Effetto sicurisaimo - Masaitno buon mercato 


In Udina presso it giornala ali Pacus » ad il parruco. A Gorrazuth in ‘Motentorecchlo. 


300006 9100000000000 T0000C000 


Deus, la 
ulla bo”lin 


00 


0000000 


af 
9. 
de